CRONACA: GIORNATA MONDIALE DEL RIFIUTO DELLA MISERIA. (20 ottobre 2021)

Annunci
Ogni giorno della settimana, per sensibilizzare riguardo il tema dei tumori femminili, verrà posto in ogni articolo e post l’immagine simbolica della donna avvolta dal fiocco rosa.

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Con questo breve articolo voglio parlarvi una una giornata, dedicata alla celebrazione a al ricordo, molto spesso sottovalutata e poco conosciuta. Essa, come si evince dal titolo, è la Giornata Mondiale del rifiuto della miseria e si celebra ogni anno il 17 ottobre. La sua storia è relativamente recente: se ne sente infatti parlare per la prima volta ufficialmente nel 1992, quando l’Onu riconosce l’entità di questo problema e decide di istituire una giornata per ricordare e riflettere sul concetto di miseria, una piaga che troviamo in ogni parte del mondo e che spesso noi occidentali benestanti diamo per scontato. Ho utilizzato il termine “ufficialmente” non a caso. Infatti la giornata fu celebrata per la prima volta nel 1987 dai 100.000 difensori dei Diritti dell’Uomo di tutti i paesi, condizioni e origini, riuniti grazie ad un uomo, Padre Joseph Wresinski, sul Sagrato dei Diritti dell’Uomo,
al Trocadéro a Parigi. Spesso vengono ricordate le seguenti parole di quest’ultimo:

“Laddove gli uomini sono condannati a vivere nella miseria, i diritti dell’Uomo sono violati.
Unirsi per farli rispettare è un dovere sacro.”

Per questa ragione ormai da anni è un vero e proprio appuntamento fisso per creare eventi e manifestazioni, allo scopo di offrire a tutti coloro che vivono nella povertà estrema l’occasione di esprimersi, testimoniare delle loro sofferenze e delle loro lotte quotidiane. Ma il motivo di questa giornata non è soltanto il dare una possibilità concreta di espressione a chi vive quotidianamente in povertà, ma anche mobilitare i cittadini ad uno sforzo concreto affinchè non solo la miseria non sia ignorata, ma anche sconfitta. A questo mi viene lecito concludere con qualche personale parola. A volte basta davvero poco. Prenderne coscienza è il primo passo. Non bisogna necessariamente compiere azioni straordinarie, basta la presa di coscienza e poi le giuste azioni vengono da sè. Chiaramente non è sempre possibile dare un aiuto concreto, ma se si conosce il problema e si si è sensibili ad esso, quando ne avremo occasione potremo concretamente intervenire con piccoli, grandi gesti. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers! With this short article I want to talk to you about a day, dedicated to celebration and remembrance, very often underestimated and little known. As can be seen from the title, it is the World Day of the rejection of misery and is celebrated every year on 17 October. Its history is relatively recent: in fact, we hear about it for the first time officially in 1992, when the UN recognizes the extent of this problem and decides to set up a day to remember and reflect on the concept of misery, a plague that we find in every part of the world and that we wealthy Westerners often take for granted. I used the term “officially” not by chance. In fact, the day was celebrated for the first time in 1987 by 100,000 human rights defenders from all countries, conditions and origins, gathered thanks to a man, Father Joseph Wresinski, on the Human Rights Churchyard, at the Trocadéro in Paris. The following words of the latter are often remembered:

“Where men are condemned to live in misery, human rights are violated. Uniting to enforce them is a sacred duty. ”

For this reason, for years now it has been a real fixed appointment to create events and manifestations, in order to offer all those who live in extreme poverty the opportunity to express themselves, to witness their suffering and their daily struggles. But the reason for this day is not only to give a concrete possibility of expression to those who live in poverty every day, but also to mobilize citizens to make a concrete effort so that not only misery is not ignored, but also defeated. To this I am entitled to conclude with a few personal words. Sometimes it takes very little. Becoming aware of this is the first step. You do not necessarily have to perform extraordinary actions, it is enough to become aware and then the right actions come by themselves. Clearly it is not always possible to give concrete help, but if you know the problem and are sensitive to it, when we have the opportunity we can concretely intervene with small, large gestures. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller

classifica

POST ORDINARIO: PROGRAMMA SETTIMANALE. (16 OTTOBRE 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Con questo breve post vi ricordo il programma che seguirà nel corso della prossima settimana, da lunedì 18 a venerdì 22. In particolare potrete leggere nei primi due giorni uno speciale in due puntate dedicato alla sensibilizzazione verso una delle maggiori piaghe patologiche della storia moderna, ovvero i tumori femminili. La prima parte, pubblicata lunedì, sarà della rubrica di LIBERO PENSIERO e porterà una breve riflessione sull’argomento, al quale potrete liberamente commentare con la vostra opinione. Nella seconda parte, con la rubrica VIAGGI affronteremo il lungo esodo,se così vogliamo definirlo in una chiave interpretativa libera, svolto dalle donne e dalla ricerca al fine di lottare contro la malattia, dagli inizi del ‘900 a oggi. Il mercoledì sarà dedicato alla rubrica CRONACA, parlando questa volta della Giornata Mondiale del rifiuto della miseria e infine il venerdì inizierà ufficialmente il nuovo format di DIARIO. Il giovedì appuntamento informativo fisso. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

PROGRAMMA SETTIMANALE. (da lunedì 18 a venerdì 22)

  • LIBERO PENSIERO: SPECIALE SENSIBILIZZAZIONE A FAVORE DEI TUMORI FEMMINILI. prima parte (18 ottobre)
  • VIAGGI: SPECIALE SENSIBILIZZAZIONE A FAVORE DEI TUMORI FEMMINILI. seconda parte (19 ottobre)
  • CRONACA: GIORNATA MONDIALE DEL RIFIUTO DELLA MISERIA. (20 ottobre)
  • POST ORDINARIO. (21 ottobre)
  • DIARIO DI LIBERO PENSIERO: SETTIMANA 1. (22 ottobre)
Annunci

Greetings to all, Dear Readers! With this short post I remind you of the program that will follow over the next week, from Monday 18 to Friday 22. In particular, in the first two days you will be able to read a special in two episodes dedicated to raising awareness of one of the major pathological plagues in modern history, namely female tumors. The first part, published on Monday, will be in the LIBERO PENSIERO column and will bring a brief reflection on the subject, to which you can freely comment with your opinion. In the second part, with the TRAVEL column we will face the long exodus, if we want to define it in a free interpretative key, carried out by women and by research in order to fight against the disease, from the beginning of the 20th century to today. Wednesday will be dedicated to the CHRONICLE column, this time talking about the World Day of the rejection of misery and finally on Friday the new DIARY format will officially begin. Fixed information appointment on Thursdays. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

WEEKLY PROGRAM. (from Monday 18th to Friday 22nd)

  • LIBERO PENSIERO: SPECIAL AWARENESS IN FAVOR OF FEMALE CANCERS. part one (October 18)
  • VIAGGI:SPECIAL AWARENESS IN FAVOR OF FEMALE CANCERS. part second (October 19)
  • CRONACA: WORLD DAY OF THE REFUSAL OF MISERY. (October 20)
  • POST ORDINARIO. (October 21)
  • DIARIO DI LIBERO PENSIERO: WEEK 1. (October 22)

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

siti web

POST ORDINARIO: NOVITA’ E AGGIORNAMENTI. (14 ottobre 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Con questo breve post vorrei parlare delle novità presenti prossimamente. Intanto da domani partirà un nuovo format di DIARIO, in cui vi parlerò sempre di me stessa e delle mie esperienze, ma con le sembianze di una vera pagina di diario, parlando di quello che più mi ha colpito nel corso della settimana. Domani ci sarà un introduzione all’argomento e la prossima settimana inizierà ufficialmente quello che definisco al momento un esperimento, per vedere se attira la vostra attenzione e se vi fa piacere questo tipo di lettura. Come sapete amo sperimentare, inserire novità nel programma di Storyteller’s Eye Word, e ovviamente quello appena citato è solo uno dei tanti che seguiranno. In particolare la prossima settimana, quella tra il 18 e il 24 ottobre, avrà un evento particolare. Come sapete ottobre quest’anno è il mese della prevenzione, principalmente delle patologie tumorali tipicamente femminili, e non a caso si parla di “Ottobre Rosa”. A questo proposito anche Storyteller’s Eye Word parteciperà alla grande opera di sensibilizzazione che in molti hanno già iniziato con i loro mezzi informatici, con uno speciale in due appuntamenti nei giorni 18 e 19 ottobre, ovvero lunedì e martedì. Nella prima parte compirò una semplice riflessione al fine di sensibilizzare con lo strumento più semplice a disposizione per l’essere umano, ovvero la parole. Nel secondo articolo parleremo della storia lunga oltre un secolo della lotta al cancro, colei che un giorno, con un pò di ottimismo, ci porterà alla guarigione. Il seguito del programma settimanale proseguirà come sempre. Prima di concludere voglio ricordarvi che nel weekend pubblicherò solo l’articolo che renderà ufficiale il programma della settimana, perchè mi sto dedicando molto in questi giorni allo studio dell’inglese per il famigerato certificato c1 Advanced e se tutto va bene vorrei concludere tutto entro l’anno, in più non riesco a fermare la mia sete di cultura quindi porto parallelamente avanti una serie di corsi formativi di scrittura, di editoria e altro affine. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers! With this short post I would like to talk about the novelties present in the near future. Meanwhile, a new DIARY format will start tomorrow, in which I will always talk to you about myself and my experiences, but with the appearance of a real diary page, talking about what struck me most during the week. Tomorrow there will be an introduction to the subject and next week what I currently call an experiment will officially begin, to see if it catches your attention and if you like this kind of reading. As you know, I love to experiment, insert new things into the Storyteller’s Eye Word program, and obviously the one just mentioned is just one of the many that will follow. In particular, next week, the one between 18 and 24 October, will have a particular event. As you know, October this year is the month of prevention, mainly of typically female cancer pathologies, and it is no coincidence that we talk about “Pink October”. In this regard, Storyteller’s Eye Word will also participate in the great awareness-raising work that many have already started with their computer tools, with a special in two events on 18 and 19 October, or Monday and Tuesday. In the first part I will carry out a simple reflection in order to raise awareness with the simplest tool available to the human being, or words. In the second article we will talk about the over a century-long history of the fight against cancer, the one that one day, with a little optimism, will lead us to recovery. The rest of the weekly program will continue as usual. Before concluding I want to remind you that over the weekend I will only publish the article that will make the program of the week official, because these days I am devoting myself a lot to studying English for the infamous c1 Advanced certificate and if all goes well I would like to conclude everything within l ‘year, plus I can not stop my thirst for culture so I carry out a series of training courses in writing, publishing and other similar courses at the same time. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

siti web

CRONACA: LA GIORNATA MONDIALE CONTRO L’AIDS. (3 dicembre)

Annunci

Un saluto a tutti, Cari Lettori! Nonostante ora, e giustamente oserei dire, l’attenzione è indirizzata principalmente al virus del Covid 19, tanti altri simili continuano in maniera celata a mietere vittime. Tra questi, uno dei peggiori forse, il virus dell’HIV, che nel 2019 ha riscontrato 1,7 milioni di nuove vittime nel mondo. Le informazioni ci pervengono dal programma delle Nazioni Unite per l’Aids/Hiv, Unaids, allo scopo di sensibilizzare su una piaga che, nonostante passi inosservata, si presenta ancora fortemente pericolosa. Si tratta di virus che attacca e distrugge soprattutto un tipo di globuli bianchi, i linfociti CD4, ciò indebolisce il sistema immunitario al punto tale da annullare totalmente la risposta contro altri virus, batteri e malattie. Nel 2019 le persone affette da AIDS erano 38 milioni di persone, di cui 36,2 adulti e 1,8 bambini fino alla soglia dei 14 anni. Anche se l’allerta resta alta un dato positivo fa ben sperare: abbiamo infatti registrato dal ’98 un calo notevole progressivo dei contagi di oltre il 40%. Ciò è determinato dal fatto che ad oggi tutti i pazienti affetti da AIDS, dopo una cura costante di 6 mesi, non risultano più infettanti per i partner. Questa cura, al momento più efficace, si chiama Haart (Higly Active Anti-Retroviral Therapy). Non è altro che  una combinazione di farmaci antiretrovirali che aiuta il paziente a tenere sotto controllo il virus, dando una speranza di vita analoga a quella di un soggetto non infetto. Anno dopo anno le persone che possono accedere alle cure aumentano, ma ciò non toglie che i decessi causati dall’AIDS, stadio finale dell’HIV, quando le cellule CD4 del sistema immunitario calano drasticamente e l’organismo perde la capacità di combattere anche le infezioni più banali. Per molte persone tutt’ora risulta difficile accedere alle cure necessarie. Potrei dilungarmi ancora per molto, ma di sicuro le mie parole descrivo un certo impatto nei confronti del problema. Pensiamo che l’HIV non possa toccarci, che ormai sia un problema che in Occidente sia totalmente debellato, che sia vissuto in ambienti in cui l’accesso alla cultura è scarsa. In realtà non è così. Il problema si intensifica a causa della scarsa consapevolezza dei più giovani. Un processo di sensibilizzazione, ai giovani come pure ai meno giovani, attraverso i social, la televisione e altri mezzi di comunicazione è fondamentale, perchè ogni piaga sociale si sconfigge con la conoscenza di essa e di ciò che lo provoca. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stellina e un comento se l’articolo vi è piaciuto e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare sulla barra blu sotto questo post o nei banner blu in home e confermare. Potete votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra un voto e quello successivo. Un forte abbraccio.

Sempre Vostra, Storyteller.

sito
Annunci
Annunci