LIBERO PENSIERO: E’ PARTE DI ME. (20 giugno 2020)

Questo articolo è per me doveroso farlo, perchè credo sia rispettoso verso tutte quelle persone che con me condividono la passione per questo mondo e lo vivono sulla propria pelle ogni giorno. Oggi, considerando la data in cui ho scritto queste parole, è il 22 maggio del 2020, si ricorda quella che in inglese è nota come la World Goth Day ( in lingua italiana la Giornata Mondiale del Gotico). Ma procediamo con ordine, non voglio lasciare per scontato che tutti sappiano cosa sia un il/i Goth. Con un’unica parola infatti si definisce sia la subcultura sia le persone che sentono di farne parte. In Italia questi gruppi sociali sono principalmente noti come “fenomeno/cultura dark”, anche se il termine risulta dal punto di vista inglese non del tutto corretto. Si definiscono “dark people” non solo i goth, ma tutte quelle persone che hanno un animo “oscuro”, che si contraddistinguono per un generale stato di angoscia e agonia verso la società e le sue regole. Inoltre parlando della cultura gotica è scorretto parlare di “subcultura”. Risulta assolutamente più corretto parlare invece di “subculture”. Sono infatti tantissimi i sottogeneri della cultura gotica e definiscono le loro differenti diramazioni in base alla musica, lo stile e le affinità culturali, ad esempio la letteratura, la storia, la mitologia, il fantasy e altro. Inoltre ormai è completamente sdoganata l’idea che il Gothic sia una subcultura giovanile. Si tratta di un fenomeno con origini relativamente remote, nacque infatti alla fine degli anni ’70 proprio in Inghilterra, come evoluzione della “materna” cultura punk, motivo per cui vi sono persone che hanno tranquillamente superato la soglia dei trent’anni e che hanno abitudini e si abbigliano quotidianamente secondo i canoni gotici.

Fatto chiarezza sul concetto di Goth voglio ora ricordare brevemente, secondo la solita modalità “storytelliana”, concedetemi questo termine inventato, che rende però molto bene su questo blog la sua ragion d’essere, come nasce e come vive nell’animo di queste subculture il World Goth Day. Sul suo sito ufficiale viene definito il WGD come “un giorno in cui la scena gotica celebra il proprio essere e un’opportunità per far conoscere la sua presenza al resto del mondo”. Ma come nasce esattamente? Siamo in Inghilterra, nel 2009. La BBC Radio 6 decide, nel corso del mese di maggio, di compiere un excursus di questa cultura, con commenti live da parte di speaker e sessioni di musica a tema. Tra i dj che prendono parte all’evento sono presenti anche due volti noti del panorama musicale gotico, ovvero Cruel Britannia e Martin Oldgoth. Fu allora, nel corso di queste giornate che si decide di dichiarare il 22 maggio la Giornata Mondiale del Gotico. Da allora ogni anno si celebra questa ricorrenza. In breve tempo viene costruito anche il sito ufficiale della giornata e ciò fa sì che in breve tempo la notizia si diffonde in tutto il mondo. In Inghilterra da allora non è raro trovate nelle grandi città ogni 22 maggio celebrazioni ed eventi a tema dark, come raduni, sfilate, concerti, spettacoli e mostre d’arte. Concludo dicendo che da tantissimi anni ormai, da quando scoprii questo mondo, iniziai ad amarlo e a sentirlo mio. Anche se ormai, superata da tempo la fine dell’adolescenza, sento come superfluo esaltare con l’abbigliamento questa realtà (anche se abiti scuri, gioielli a cui sono affezionata e maglie a tema sono rimasti), continuo a sentire il mio animo gotico, apprezzando la letteratura sia romantica che decadente, scrivendo sempre libri e poesie che riecheggiano lo stile, ascoltando musica e in generale curando sempre questa mia grande passione. Lascio in seguito il breve video di un canale che seguo da tempo, che proprio oggi ricorda questa giornata in modo assolutamente originale (lingua inglese). Sono convinta che tra voi ci siano altri animi gotici come il mio, che si sentono affini a ciò che ho scritto. Ora vi saluto e vi auguro buona giornata. E mi raccomando che voi sia goth o appartenenti ad un’altra subcultura o altro, abbiate sempre profondo rispetto per le idee e i principi di ogni persona.

Sempre Vostra, Storyteller.

Annunci
Annunci

POST ORDINARIO: PORTO A TERMINE LE PROMESSE ( 10 giugno 2020)

Buon pomeriggio a tutti, cari Lettori! Oggi il post ordinario sarà breve e riporterà un’informazione importante: in tanti mi avete inviato numerose mail, al quale, per motivi di impegni personali, non ho avuto tempo di rispondere. Ad ogni modo pubblico soltanto ora proprio perchè in mattinata mi sono dedicata a dare risposta a tutti, ci tenevo molto. Colgo l’occasione inoltre per ricordarvi del piccolo favore chiesto ieri, se ne avete possibilità, condividete ” l’annuncio” de “La Morale di Venere”, trovate la possibilità d’acquisto sia qui sul blog, sia su Ebay, link in seguito https://www.ebay.it/itm/La-Morale-di-Venere-ed-Albatross-il-filo-prezzo-in-esclusiva/313109527490. A proposito di ciò sto facendo un breve articolo sfogo per la rubrica di DIARIO di Libero Pensiero, lo leggerete prossimamente. Tornando al libro, il prezzo che ho stabilito è molto più basso, ma non è mio principale obbiettivo guadagnarci qualcosa. Lo trovate con un sconto del 60% circa dal prezzo di copertina. Qualora voi o qualcuno di vostra conoscenza l’ho acquistasse gradirei conferma

tramite una mail (nella pagina Contatti), con nome e indirizzo di consegna. Se avete piacere inoltre apprezzerei un riscontro, una critica post lettura. Detto ciò non ho intenzione di indugiare oltre nell’argomento. Domani ci sarà come sempre un nuovo articolo per la rubrica di LIBERO PENSIERO e finalmente venerdì, primo articolo del nuovissimo DIARIO di Libero Pensiero, troverete delle riflessioni interessanti! A breve nuove informazione, sempre tramite la rubrica della mia raccolta. Prima di concludere vi ricordo che sabato, 13 giugno, sarà il giorno del mio 24imo compleanno e ho deciso di festeggiarlo con voi, in modo molto speciale. Leggete per capire meglio. Con queste parole concludo, vi ricordo di seguirmi, qualora fosse cosa gradita, anche su Facebook (Storyteller’s Eye- pagina ufficiale e Gruppo di Storyteller’s Eye, per condividere e promuovere i propri lavori creativi). Un grande abbraccio a tutti!

Sempre Vostra, Storyteller.

POST ORDINARIO: INFORMAZIONI E SALUTI SU STORYTELLER’S EYE WORD ( 9 giugno 2020)

Buongiorno cari Lettori! Mentre scrivo queste parole è passata appena una manciata di minuti dalla pubblicazione dell’articolo di CRONACA dedicato al Memorial Day, festa che si è celebrata lo scorso 25 maggio in America. Qualora fosse cosa gradita vi consiglio la lettura, è il post precedente a questo nella pagina di blogging. Oggi ho inoltre pubblicato il primo vero e nuovo articolo, perchè non si tratta di un testo trasferito, scritto in questi ultimi mesi, ma di una stesura fatta proprio per questo nuovo blog. Comunque parlando degli argomenti di questo post, voglio ricordare che per facilitare a voi la lettura dei miei articoli, dall’apertura del sito ad oggi, li ho messi tutti in evidenza, in modo tale che vi compaiano nella pagina dedicata tutti insieme e possiate leggere le prime pubblicazioni, che magari non avete avuto il piacere di apprezzare. Inoltre ho iniziato, visto i vostri meravigliosi commenti, a pubblicarne qualcuno sulla pagina Facebook, perchè un grazie non è abbastanza! Siete davvero fantastici e gentili, le vostre parole mi riempiono costantemente di gioia!

Voglio condividere anche qui sul blog un cosa importante, so che voi, ormai una vera family, potete aiutarmi! Come sapete ho messo un piccolo banner in homepage in cui è possibile l’acquisto del mio romanzo breve “La Morale di Venere”. Sono le ultime 100\ 150 copie che mi sono rimaste. Le vorrei vendere per fare spazio in libreria, perchè sono avanzate a causa del lock down e quindi per l’impossibilità di fare presentazioni. Mi aiutereste a far girare il messaggio? Il prezzo è volutamente molto basso perchè non mi interessa guadagnarci tanti soldi, ma solo fare spazio in casa (vivo con i miei genitori e camera mia esplode di libri, fogli e quant’altro!) Per chi preferisse ho caricato l’annuncio anche su Ebay, di cui condivido il link diretto http://rover.ebay.com/rover/1/724-53478-19255-0/1?icep_ff3=2&pub=5575378759&campid=5338273189&customid=&icep_item=313109527490&ipn=psmain&icep_vectorid=229494&kwid=902099&mtid=824&kw=lg&toolid=11111. Fate girare come volete, attraverso condivisioni social, se conoscete persone che possano essere interessate o se voi lo siete, ovviamente se siete blogger voglio le vostre considerazioni! Ormai la mia mente è rivolta alla prossima uscita, questione di poco tempo e sarà acquistabile. Troverete prossimamente informazioni attraverso la rubrica DIARIO di Libero Pensiero! Per sapere di più su “La Morale di Venere” trovate recensioni e segnalazioni alla pagina “Riflessioni e critiche costruttive”. Per tenervi in contatto con me trovate sul sito la pagina dedicata con la mia mail e il modulo da compilare. Se fosse cosa gradita vi ricordo la pagina Facebook ufficiale di Storyteller’s Eye Word ( Storyteller’s Eye) e il gruppo Facebook (Gruppo di Storyteller’s Eye) dove è possibile condividere e promuovere i propri lavori creativi. Ringrazio fin da subito chiunque abbia piacere ad aiutarmi con i miei libri! Auguro a tutti buona giornata, un grande abbraccio!

P.S Qualora qualcuno faccia l’acquisto, per essere più sicuri mandatemi una mail con il vostro indirizzo e il vostro nome così sono sicura di avere tutti i dati per la spedizione, grazie per la comprensione!

Sempre Vostra, Storyteller.

POST INFORMATIVO: -2 GIORNI ALL’INIZIO DEGLI APPUNTAMENTI DI STORYTELLER’S EYE WORD. ( 6 giugno 2020)

Buon pomeriggio, Lettori. Il conto alla rovescia sta per volgere al termine e a partire dall’8 giugno i nuovi articoli verranno pubblicati online. Intanto, mentre state leggendo queste mie parole, io ho già iniziato a dedicarmi agli appuntamenti del prossimo mese e posso assicurarvi che non saranno di minore qualità rispetto a quelli del mese di giugno. Ho deciso infatti di trattare tutti gli argomenti più importanti che accadranno nel corso del mese, aggiungendo alcuni argomenti di storia, un paio di significative biografie e alcune curiosità interessanti. Vi ricordo fin da ora, anche se ovviamente riprenderò successivamente l’argomento, che per quanto riguarda gli appuntamenti del mese di agosto, le pubblicazioni ci saranno solo la prima settimana, dopodiché gli articoli ricominceranno a uscire a partire dalla prima settimana di settembre. Fatte queste mie brevi e dovute affermazioni informative in merito alle novità del blog, voglio accennare ad un fatto gravissimo, accaduto ieri e che ovviamente riprenderò in un articolo che sarà pubblicato a luglio. Ieri sera, anche se le intenzioni erano quelle di scrivere qualcosa, ho dovuto rinunciare a causa di forte stato di stanchezza che mi ha fatto crollare nel sonno come i bambini alle 22:30.

Ad ogni modo voglio parlare brevemente di quanto accaduto ieri in India. Probabilmente molti di voi ne sono a conoscenza perchè i social sono stati letteralmente sommersi da immagini e disegni che ricordavano quella che definirei una vera tragedia. Due uomini, probabilmente giovani e incurante della terribile conseguenza, offrono ad una giovane elefantessa in stato di gravidanza un ananas carico di esplosivi, comunemente conosciuti come petardi. L’esplosione di quest’ultimi avviene nella sua bocca e nel suo stomaco, causando in breve tempo la sua morte e quella del cucciolo che portava dentro di sè. Un fatto veramente orribile, che non vede scusanti, considerando che si trattava della Giornata Mondiale per la Difesa dell’Ambiente. Non mi dilungo oltre, dal momento che ho intenzione di approfondire l’argomento, ma quanto descritto mi fa dedurre che questa pandemia non ha portato prese di coscienza nella mente di molte persone. Prima di concludere, come sono solita fare, vi ricordo di iscrivervi alla pagina Facebook del blog (Storyteller’s Eye) e al gruppo (Gruppo di Storyteller’s Eye) per promuovere e condividere liberamente i vostri contenuti creativi. Per domande, dubbi, proposte di collaborazione o semplici pensieri, trovate la mia mail nella pagina del blog dedicata ai contatti. Ora vi saluto, un forte abbraccio a tutti. Buon week end!

Sempre Vostra, Storyteller.

POST ORDINARIO: PUBBLICAZIONE CALENDARIO SCARICABILE DEGLI APPUNTAMENTI DEL MESE DI GIUGNO. (5 giugno 2020)

Buon pomeriggio, Lettori e amici di Storyteller’s Eye Word. Come promesso condivido il

download scaricabile del calendario appuntamenti di giugno. Ovviamente è un file gratuito. All’interno trovate tutti gli articoli che leggerete da lunedì fino alla fine del mese. Fatemi sapere se riuscite a scaricare correttamente il file, qualora fosse cosa gradita scaricarlo, e se il programma vi piace. Vi auguro buon proseguimento di giornata!

Sempre Vostra, Storyteller.

POST INFORMATIVO: -4 GIORNI ALL’INIZIO DEGLI APPUNTAMENTI DI STORYTELLER’S EYE WORD. ( 4 giugno 2020)

Buon giorno cari Lettori. Con oggi mancano quattro giorni all’inizio di questo mese di appuntamenti nel magico mondo di Storyteller’s Eye Word. Ma vi scrivo anche perchè voglio condividere due cose per me importanti con voi. In primis proprio oggi ricorre un evento, oserei dire, storico per l’Italia, così come mi ha suggerito il blog de “IL MONDO DI ORSOSOGNANTE”, di cui condivido in seguito il link,https://tonykospan21.wordpress.com/. Si ricorda infatti il giorno in cui il grande Massimo Troisi, attore a mio onesto parere fantastico, ci lasciò, nell’ormai lontano 4 giugno 1994. Con la sua scomparsa ci lascia grandi film, girati tra gli anni ’70 e ’90, tra cui “La Smorfia” e “Ricomincio da tre”. Ultima pellicola, quella dal titolo “Il Postino”, ispirata alla vita del celebre poeta Pablo Neruda e regia di Philippe Noiret, candidato a due premi Oscar. Il grande attore morì appena dodici ore dopo la realizzazione del film. Oltre a questo piccolo omaggio ci tengo a condividere alcune idee circa i prossimi articoli, magari a partire da luglio. Mi piacerebbe infatti creare ogni giorno un piccolo post che riporta una breve

riflessione al giorno, magari accompagnata da citazioni e aforismi, per avere ulteriori spunti di riflessione comune. Inoltre sto pensando a tante novità per settembre, tra cui l’uscita del mio libro, se tutto va come credo, e di una piccola riflessione/ pamphlet che condividerò con voi sul blog. Per ora non aggiungo altro, spero ovviamente che siano entrambi apprezzati! Nei prossimi giorni condividerò con voi altre idee che intendo portare sul blog. Prima di concludere, come sono solita fare, vi ricordo qualora fosse cosa gradita, di iscrivervi anche alla pagina Facebook del blog ( Storyteller’s Eye), dove condivido tutto quello che viene pubblicato qui, e il gruppo Facebook ( Gruppo di Storyteller’s Eye), dove è possibile promuovere e condividere i vostri lavori artistici di scrittura, arte o blogging. Trovate infine come sempre la mia mail nella pagina del blog dedicata ai contatti, per riflessioni, spunti, idee, collaborazioni o semplici pensieri, molto graditi e apprezzati. Fatemi sapere con un commento se anche voi amate il grande Troisi e se apprezzate le novità sia riguardo i nuovi post, sia riguardo le mie pubblicazioni. Un grande abbraccio a tutti.

Sempre Vostra, Storyteller.

POST INFORMATIVO: -5 ALL’INIZIO DEI NUOVI APPUNTAMENTI DI STORYTELLER’S EYE WORD. ( 3 giugno 2020)

Buon pomeriggio cari Lettori! Pubblico più tardi del solito questo articolo, in quando la mia salute vacillava un po’ questa mattina, ma tranquilli nulla di grave, il peggio è passato, un piccolo malore passeggero di quelli che tutti quotidianamente vivono. Mancano solo cinque giorni al fatidico momento in cui tutto prenderà il via seriamente, con nuovi articoli, nuove rubriche e soprattutto tante emozioni, quelle che in Storyteller’s Eye Word non sono mai mancate. Come avete passato questo piccolo ponte di festa? Molte persone e famiglie hanno dedicato queste giornate di relax per fare passeggiate e picnic in montagna. Io personalmente l’ho passato a casa mia in tranquillità, in compagnia della mia famiglia e della mia cagnolina. Ci sarà presto occasione di presentarvela, magari attraverso la rubrica di DIARIO di Libero Pensiero! Oltre a ricordarvi che mancano solo cinque giorni all’inizio del programma di giugno, colgo l’occasione per ringraziarvi. Si perchè oggi, stamattina presto, abbiamo

Primo piccolo traguardo raggiunto. Grazie a tutti amici!!

raggiunto il primo importante obbiettivo dei 100 follower! Mi rendo conto che non è molto, ma rappresenta per me la riconoscenza e la fiducia che riponete in questo mio progetto. Vi ringrazio anche per i tantissimi like e commenti che mi lasciate quotidianamente, tutto ciò mi rende particolarmente felice! Vi ricordo come sempre, qualora fosse di vostro gradimento, di iscriversi alla pagina ufficiale Facebook del blog (Storyteller’s Eye) e al gruppo (Gruppo di Storyteller’s Eye), per condividere e promuovere le vostre attività creative liberamente. Per qualsiasi pensiero, domanda, riflessione o richiesta di collaborazione travate la mia mail nella pagina del blog dedicata ai contatti. Ora vi saluto e vi auguro un sereno proseguimento di giornata!

Sempre Vostra, Storyteller’s Eye.

POST INFORMATIVO: -6 GIORNI ALL’INIZIO DEI NUOVI APPUNTAMENTI DI STORYTELLER’S EYE WORD! ( 2 giugno 2020)

Buon pomeriggio cari Lettori! Con oggi, giorno 2 giugno, mancano ufficialmente sei giorni all’inizio della nuova programmazione di Storyteller’s Eye, non vedo davvero l’ora di mostrarvi tutto ciò che ho preparato. Il palinsesto è davvero ricco e vario! Oggi inoltre completo tutti gli appuntamenti del mese dedicati a DIARIO di Libero Pensiero, una rubrica decisamente nuova e originale sul canale, che vi permetterà di scoprire qualcosa in più in merito alla mia vita e al mio lavoro. Inoltre questo mese cade il mio compleanno, quest’anno sono 24 e ho deciso di festeggiarlo con voi in modo nuovo anche qui. Per ora non vi racconto altro in merito, seguite questi post e lo scoprirete! Ma parliamo di una cosa importante: oggi è il 2 giugno, una data molto importante per l’Italia, ovvero la Festa della Repubblica, celebrazione del senso di patria e della storia che portò il popolo italiano al voto, decidendo tra due realtà politiche opposte, quali la Repubblica appunto e la Monarchia, forma di governo fino ad allora vissuta. Ma proprio perchè siamo in Italia spesso ci dimentichiamo

che non è solo una data importante per il nostro paese. Oggi proprio in merito alla tragedia accaduta qualche giorno fa in America, quando appunto perse la vita George Floyd, afroamericano ucciso con brutalità dalla polizia americana, si celebra il Blackout Tuesday, che si commemora, come tutte le giornate dedicate alla memoria e al ricordo, con un momento di raccoglimento e silenzio. Mi sembrava doveroso ricordarlo oggi, anche se ho in programma un approfondimento per la rubrica CRONACA per il mese di luglio, al fine di fare luce su quanto accaduto. Voglio pubblicarlo a luglio e non adesso in fretta e furia perchè non è importante la data in cui si pubblica l’articolo che parla di una tragedia simile, bensì è fondamentale ricordarla. Vi ricordo prima di chiudere l’articolo che nella pagina di Contatti trovate la mia mail per segnalazioni, critiche costruttive, pensieri e collaborazioni. Vi ricordo inoltre, qualora fosse cosa gradita, di iscrivervi alla pagina Facebook ufficiale del blog (Storyteller’s Eye) e sul gruppo (gruppo di Storyteller’s Eye), dove troverete spazio di comunicazione e promozione per ogni tipo di prodotto artistico, blogging compreso. Con queste parole vi saluto e auguro buona giornata a tutti!

Blackout Tuesday

Sempre Vostra, Storyteller.

POST INFORMATIVO: -7 GIORNI ALL’INIZIO DEI NUOVI APPUNTAMENTI DI STORYTELLER’S EYE WORD! ( 1 giugno 2020)

Buon giorno a tutti cari Lettori e buon inizio di settimana! Un breve post è necessario per

vivere insieme a voi questo conto alla rovescia alla fine del quale ci aspetta un programma ricchissimo di nuovi articoli! Vi ricordo che venerdì uscirà un post importante in cui pubblicherò il file gratuito e scaricabile con tutti gli articoli che usciranno questo mese! Sarà un palinsesto ricchissimo e una bella esperienza di lettura da vivere giorno dopo giorno. Colgo l’occasione per ringraziarvi: in tanti state leggendo i miei contenuti e li state apprezzando. Siete parte di questo mio piccolo mondo ormai e rappresentate un rifugio in cui nascondersi e catturare un pò di sana gioia, lontana dalle quotidiane incombenze della vita. Vi ricordo, qualora fosse cosa gradita, di seguire anche le mie pagine Facebook ( Storyteller’s Eye, pagina ufficiale, con tutti i link utili del blog e Gruppo di Storyteller’s Eye, luogo di condivisione e promozione di contenuti artistici e perchè no di blogging!). Trovate inoltre la mia mail nella pagina dedicata ai contatti per qualsiasi suggerimento, critica costruttiva o collaborazione, sempre ben accette! Vi saluto con un grande abbraccio! Vi auguro buon proseguimento di giornata!

Sempre Vostra, Storyteller.

LIBERO PENSIERO: SPECIALE GIORNATA MONDIALE CONTRO L’OMOFOBIA (Testo trasferito del 20 maggio 2019)

Buonasera Lettori! Oggi parleremo di un tema molto forte e delicato, che indubbiamente tocca ognuno di noi, anzi credo che tocchi ogni persona si ritenga intelligente. La verità è che a causa non tanto della stupidità, quanto dell’ignoranza di alcuni uomini del mondo, ( e con uomini non intendo fare distinzioni di genere) nasce questa crudele piaga sociale che da tempi immemori ci affligge. Parlo dell’omofobia, parola di cui non credo di dover dare ulteriori spiegazioni circa il suo significato. Voglio essere però maggiormente esplicita circa la giornata che è stata istituita per sensibilizzare maggiormente in merito questo tema. In primis, anche se forse è l’aspetto meno importante fra tutti, la Giornata Mondiale dell’Omofobia, Bifobia e Trasfobia, viene celebrata ogni anno il 17 maggio ed è nota anche con l’acronimo IDAHOBIT (International Day Against Homophobia, Biphobia and Transphobia). Ideatore di questa realtà è Luis- Georges Tin, noto anche come il curatore del “Dictionnaire de l’homophobie”. Lo scopo di quest’opera era portare grande senso di sensibilizzazione verso tutti i maggiori enti della società in primis (ad esempio politici, movimenti sociali, media ecc..), ma in generale verso tutti, riguardo il fenomeno delle violenze e delle discriminazioni nei confronti di tutti i membri della comunità LGBT nel mondo.
La giornata trova ormai celebrazione in oltre 130 paesi nel mondo e quest’anno hanno preso parte al progetto migliaia di associazioni e movimenti, al fine di organizzare eventi di varia entità, tra cui incontri, sit-in e simili,  che avessero come tematica principale il riconoscimento e  la difesa dei diritti umani.  Piccola curiosità: 

la data scelta, il 17 di maggio, non è a caso. Arriva infatti in seguito alla decisione dell’OMS, al fine di commemorare un’importantissima decisione, sostenuta nel 1990, di rimuovere l’omosessualità dalla lista delle psicopatologie. Nel corso del tempo non si trattò di una semplice decisione dell’OMS, che venne infatti sostenuta dall’Unione Europea con l’articolo 8 della ” Risoluzione del Parlamento Europeo sull’omofobia in Europa”. Ma cosa è stato fatto in questi giorni in occasione della giornata? L’associazione Arcigay ad esempio, ha lanciato la campagna social “Non restare indifferente, combatti l’omotransfobia”. Parlando di manifestazioni, il Comune di Bologna ha dato vita ad un meraviglioso flashmob in Piazza Maggiore, a titolo “Un segno contro l’omotransfobia”. La mia Torino ha ospitato nella Sala Rossa di Palazzo Civico una bellissima celebrazione istituzionale e un altro flashmob in Piazza Palazzo di Città. Diverso l’approccio di Milano che ha celebrato la giornata attraverso il Festival “MIX DI CINEMA Gaylesbo e Queer Culture” all’Anteo Palazzo del Cinema. Voglio però dire una cosa. Probabilmente il mio giudizio, vista l’entità della giornata, non significa nulla, ma è per me molto importante sapere che qualcosa che è stato rifiutato per secoli, adesso non solo è formalmente riconosciuto da enti e istituzioni, ma si lotta al fine di modificare una mentalità radicata da secoli di storia, di pregiudizi e di idee sbagliate nei confronti di queste persone. Molta strada va ancora fatta, questo perchè molti sono i membri della società  radicati a queste idee nefaste e superate. Se il problema non ci fosse, se in seguito a quella prima dichiarazione dell’OMS del 1990 tutti avessero pensato che fosse vero, questo non avrebbe ragione di esistere. Invece, non solo ha senso, ma ha totale ragione di esserci, nella speranza che forse un giorno una società priva di pregiudizi omofobi e transfobici, sia realtà. Ovviamente fatemi sapere con un commento il vostro punto di vista in merito al tema omofobia e diritti della comunità LGBT e soprattutto se avete trovato l’articolo interessante.

Sempre Vostra, Storyteller.