Blog

POST ORDINARIO: PROGRAMMA SETTIMANALE. (16 OTTOBRE 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Con questo breve post vi ricordo il programma che seguirà nel corso della prossima settimana, da lunedì 18 a venerdì 22. In particolare potrete leggere nei primi due giorni uno speciale in due puntate dedicato alla sensibilizzazione verso una delle maggiori piaghe patologiche della storia moderna, ovvero i tumori femminili. La prima parte, pubblicata lunedì, sarà della rubrica di LIBERO PENSIERO e porterà una breve riflessione sull’argomento, al quale potrete liberamente commentare con la vostra opinione. Nella seconda parte, con la rubrica VIAGGI affronteremo il lungo esodo,se così vogliamo definirlo in una chiave interpretativa libera, svolto dalle donne e dalla ricerca al fine di lottare contro la malattia, dagli inizi del ‘900 a oggi. Il mercoledì sarà dedicato alla rubrica CRONACA, parlando questa volta della Giornata Mondiale del rifiuto della miseria e infine il venerdì inizierà ufficialmente il nuovo format di DIARIO. Il giovedì appuntamento informativo fisso. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

PROGRAMMA SETTIMANALE. (da lunedì 18 a venerdì 22)

  • LIBERO PENSIERO: SPECIALE SENSIBILIZZAZIONE A FAVORE DEI TUMORI FEMMINILI. prima parte (18 ottobre)
  • VIAGGI: SPECIALE SENSIBILIZZAZIONE A FAVORE DEI TUMORI FEMMINILI. seconda parte (19 ottobre)
  • CRONACA: GIORNATA MONDIALE DEL RIFIUTO DELLA MISERIA. (20 ottobre)
  • POST ORDINARIO. (21 ottobre)
  • DIARIO DI LIBERO PENSIERO: SETTIMANA 1. (22 ottobre)
Annunci

Greetings to all, Dear Readers! With this short post I remind you of the program that will follow over the next week, from Monday 18 to Friday 22. In particular, in the first two days you will be able to read a special in two episodes dedicated to raising awareness of one of the major pathological plagues in modern history, namely female tumors. The first part, published on Monday, will be in the LIBERO PENSIERO column and will bring a brief reflection on the subject, to which you can freely comment with your opinion. In the second part, with the TRAVEL column we will face the long exodus, if we want to define it in a free interpretative key, carried out by women and by research in order to fight against the disease, from the beginning of the 20th century to today. Wednesday will be dedicated to the CHRONICLE column, this time talking about the World Day of the rejection of misery and finally on Friday the new DIARY format will officially begin. Fixed information appointment on Thursdays. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

WEEKLY PROGRAM. (from Monday 18th to Friday 22nd)

  • LIBERO PENSIERO: SPECIAL AWARENESS IN FAVOR OF FEMALE CANCERS. part one (October 18)
  • VIAGGI:SPECIAL AWARENESS IN FAVOR OF FEMALE CANCERS. part second (October 19)
  • CRONACA: WORLD DAY OF THE REFUSAL OF MISERY. (October 20)
  • POST ORDINARIO. (October 21)
  • DIARIO DI LIBERO PENSIERO: WEEK 1. (October 22)

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

siti web

INFORMAZIONI/ INFORMATION. (16 ottobre 2021)

Annunci

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

siti web

SALUTI/ GREETINGS. (16 ottobre 2021)

Annunci
Auguro a tutti i Lettori di Storyteller's Eye Word un piacevole weekend! I wish all readers Storyteller's Eye Word a pleasant weekend!

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

siti web

DIARIO DI LIBERO PENSIERO: INIZIO DI UN NUOVO PERCORSO. (15 ottobre 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Letti! L’appuntamento di oggi è sicuramente fondamentale perchè ho intenzione, come già definito nel post informativo di ieri, di illustrarvi la dinamica di questo nuovo format di DIARIO. Ebbene sì, il nostro consueto appuntamento del venerdì cambierà leggermente i suoi connotati per avvicinarsi maggiormente al concetto reale di diario, ovvero di un piccolo quaderno che racchiude i pensieri che scorrono in base al nostro quotidiano. Non parleremo più soltanto di esperienze e considerazioni sporadiche, ma quest’ultime saranno inserite nel corso della descrizione degli avvenimenti settimanali. Parleremo infatti di quello che studio, del mio approccio, dei cambiamenti che faccio nella settimana, di quelle esperienze che più altre hanno suscitato in me una riflessione. Ovviamente nel corso narrativo troverete anche tutti i racconti già presenti nella precedente forma di diario. Mi esalta l’idea di fornirvi uno scorcio, di farvi dare uno sguardo a quegli aspetti della mia vita che fanno parte del mio bagaglio empirico e che quindi possono dare consigli ed emozioni anche a voi che leggete. Dalla rinascita poi, così definisco il momento in cui ho ripreso a lavorare e scrivere in seguito al mio stato di generale malessere, tanti aspetti sono positivamente cambiati nella mia vita e mi piace molto l’idea di condividere questo con voi. Non tolgo il fatto che qualcosa possa tornare a negarmi qualche giorno di scrittura, perchè la mia realtà è questa nonostante tutte le forme di cure che attuo, ma sarò sempre felice, nel più breve tempo possibile, di tornare a scrivere questi articoli che essenzialmente li vivo come un ulteriore completamento della mia quotidianità. La bellezza di Storyteller’s Eye Word è questa: io per prima ma anche voi che leggete, commentate e apprezzate, siete totalmente liberi. Non importa se io o voi uscite fuori tema o parlate di pensieri che apparentemente non c’entrano. Potete anche commentare dicendo che non accettate per niente quello che penso fornendomi la vostra tesi e argomentazione e per me sarebbe semplicemente un dibattito emozionante e un modo per comprendere un nuovo punto di vista. Quindi commentate, lasciate il vostro commento con la vostra idea. Vi piacerebbe vedere e capire meglio come si svolgeranno le prossime pagine di diario? Avete suggerimenti, consigli o semplicemente delle domande in merito al quotidiano che vorreste pormi? Intanto scrivete, perchè scrivere è la capacità più nobile dell’essere umano insieme al pensiero. Vedete Madre Natura, aldilà di ciò che vogliamo far credere a noi stessi, non ci ha resi migliori degli altri esseri viventi, non ci ha dato alcuna particolare abilità, ma per fortuna ci ha fornito uno strumento prezioso, ovvero la nostra ragione per creare, inventare e sopperire alle nostre mancanze, tra cui la scrittura. Vi consiglio in merito la lettura scritta da un sociologo, ovvero Marco Aime, uno per me dei migliori, il cui titolo è Cultura. Lo farei leggere ad ogni giovane delle scuole superiori, come successe anche a me all’epoca, perchè cambia davvero la percezione dell’uomo sulla terra. Ti accorgi semplicemente che il tuo egocentrismo verso le altre specie è assolutamente inutile. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Beds! Today’s appointment is certainly essential because I intend, as already defined in yesterday’s informative post, to illustrate the dynamics of this new DIARY format. Yes, our usual Friday appointment will slightly change its connotations to get closer to the real concept of diary, or rather a small notebook that contains the thoughts that flow according to our daily life. We will no longer speak only of sporadic experiences and considerations, but the latter will be inserted in the course of the description of the weekly events. In fact, we will talk about what I study, about my approach, about the changes I make during the week, about those experiences that more than others have aroused reflection in me. Obviously in the narrative course you will also find all the stories already present in the previous form of diary. The idea of ​​giving you a glimpse, of making you take a look at those aspects of my life that are part of my empirical baggage and therefore can give advice and emotions to you who read, excites me. From the rebirth then, so I define the moment in which I resumed working and writing following my state of general malaise, many aspects have positively changed in my life and I really like the idea of ​​sharing this with you. I do not take away the fact that something can return to deny me a few days of writing, because this is my reality despite all the forms of treatment that I implement, but I will always be happy, in the shortest possible time, to return to writing these articles that essentially I live as a further completion of my daily life. The beauty of Storyteller’s Eye Word is this: I first but also you who read, comment and appreciate, are totally free. It doesn’t matter if you or I go off topic or talk about thoughts that apparently have nothing to do with it. You can also comment by saying that you do not accept what I think at all by providing me with your thesis and argument and for me it would simply be an exciting debate and a way to understand a new point of view. So comment, leave your comment with your idea. Would you like to see and understand better how the next diary pages will unfold? Do you have any suggestions, advice or simply any questions about the newspaper you would like to ask me? Meanwhile, write, because writing is the noblest ability of the human being together with thought. You see Mother Nature, beyond what we want to make ourselves believe, she has not made us better than other living beings, she has not given us any particular skills, but fortunately she has provided us with a precious tool, which is our reason for creating, invent and make up for our shortcomings, including writing. I recommend reading written by a sociologist, Marco Aime, one of the best for me, whose title is Culture. I would make every high school young person read it, as happened to me at the time, because it really changes the perception of man on earth. You simply realize that your self-centeredness towards other species is absolutely useless. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

siti

INFORMAZIONI/INFORMATION. (15 ottobre 2021)

Annunci

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

SALUTI/ GREETINGS. (15 ottobre 2021)

Annunci
Un Saluto a tutti i Lettori di Storyteller's Eye Word! Greetings to all Storyteller's Eye Word Readers!

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

siti

POST ORDINARIO: NOVITA’ E AGGIORNAMENTI. (14 ottobre 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Con questo breve post vorrei parlare delle novità presenti prossimamente. Intanto da domani partirà un nuovo format di DIARIO, in cui vi parlerò sempre di me stessa e delle mie esperienze, ma con le sembianze di una vera pagina di diario, parlando di quello che più mi ha colpito nel corso della settimana. Domani ci sarà un introduzione all’argomento e la prossima settimana inizierà ufficialmente quello che definisco al momento un esperimento, per vedere se attira la vostra attenzione e se vi fa piacere questo tipo di lettura. Come sapete amo sperimentare, inserire novità nel programma di Storyteller’s Eye Word, e ovviamente quello appena citato è solo uno dei tanti che seguiranno. In particolare la prossima settimana, quella tra il 18 e il 24 ottobre, avrà un evento particolare. Come sapete ottobre quest’anno è il mese della prevenzione, principalmente delle patologie tumorali tipicamente femminili, e non a caso si parla di “Ottobre Rosa”. A questo proposito anche Storyteller’s Eye Word parteciperà alla grande opera di sensibilizzazione che in molti hanno già iniziato con i loro mezzi informatici, con uno speciale in due appuntamenti nei giorni 18 e 19 ottobre, ovvero lunedì e martedì. Nella prima parte compirò una semplice riflessione al fine di sensibilizzare con lo strumento più semplice a disposizione per l’essere umano, ovvero la parole. Nel secondo articolo parleremo della storia lunga oltre un secolo della lotta al cancro, colei che un giorno, con un pò di ottimismo, ci porterà alla guarigione. Il seguito del programma settimanale proseguirà come sempre. Prima di concludere voglio ricordarvi che nel weekend pubblicherò solo l’articolo che renderà ufficiale il programma della settimana, perchè mi sto dedicando molto in questi giorni allo studio dell’inglese per il famigerato certificato c1 Advanced e se tutto va bene vorrei concludere tutto entro l’anno, in più non riesco a fermare la mia sete di cultura quindi porto parallelamente avanti una serie di corsi formativi di scrittura, di editoria e altro affine. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers! With this short post I would like to talk about the novelties present in the near future. Meanwhile, a new DIARY format will start tomorrow, in which I will always talk to you about myself and my experiences, but with the appearance of a real diary page, talking about what struck me most during the week. Tomorrow there will be an introduction to the subject and next week what I currently call an experiment will officially begin, to see if it catches your attention and if you like this kind of reading. As you know, I love to experiment, insert new things into the Storyteller’s Eye Word program, and obviously the one just mentioned is just one of the many that will follow. In particular, next week, the one between 18 and 24 October, will have a particular event. As you know, October this year is the month of prevention, mainly of typically female cancer pathologies, and it is no coincidence that we talk about “Pink October”. In this regard, Storyteller’s Eye Word will also participate in the great awareness-raising work that many have already started with their computer tools, with a special in two events on 18 and 19 October, or Monday and Tuesday. In the first part I will carry out a simple reflection in order to raise awareness with the simplest tool available to the human being, or words. In the second article we will talk about the over a century-long history of the fight against cancer, the one that one day, with a little optimism, will lead us to recovery. The rest of the weekly program will continue as usual. Before concluding I want to remind you that over the weekend I will only publish the article that will make the program of the week official, because these days I am devoting myself a lot to studying English for the infamous c1 Advanced certificate and if all goes well I would like to conclude everything within l ‘year, plus I can not stop my thirst for culture so I carry out a series of training courses in writing, publishing and other similar courses at the same time. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

siti web

LIBERO PENSIERO: L’ARRIVO DELL’AUTUNNO. (13 ottobre 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Ieri non stavo particolarmente bene e questo è stato il motivo per cui ho deciso di non pubblicare questo articolo e dedicarmi ad un tempestiva e veloce guarigione. Devo ammettere che questa strategia mi ha permesso di recuperare le forze necessarie, facendo tutto ciò che di consueto porto a termine nel corso della giornata. Questo è uno degli articoli che più attendo con ansia nel corso dell’anno perchè, forse i veterani del blog lo sanno, l’autunno è la mia stagione preferita. Adoro riflettere e lasciar scorrere i pensieri con le immagini dell’autunno nella mente. Pensare alla propria stagione preferita è sempre un toccasana dal mio punto di vista, ti fa ripartire dopo brevi pause con grande leggerezza e serenità. Questo è uno dei metodi che uso maggiormente per restare più rilassata possibile, insieme alla classica meditazione. Meditare però è una pratica che richiede tempo e spesso si fa solo quando c’è questa condizione o quando ne sentiamo davvero il bisogno. Invece per pensare basta una manciata di minuti al giorno. E l’autunno è un pensiero bellissimo, a tratti magico. La natura si colma di colori caldi e piacevoli, nelle case si accedono camini e stufe, si fanno piacevoli passeggiate al parco, in compagnia spesso dei nostri amici a quattro zampe. In autunno non si vive il caos dell’estate o dell’inverno, soprattutto durante il periodo natalizio. Si può godere di un clima rilassato, i bambini sono a scuola, i musei sono quasi sempre vuoti, tutto assume una nuova sfumatura. E poi ci sono le castagne, i funghi, iniziano a cresce le verdure invernali, quelle perfette per cucinare zuppe e minestroni, che non so voi ma regalano sempre un senso di casa e famiglia. Vorrei concludere con una citazione, che più di alte mi ha colpito per la sua semplicità e senso di verità. E’ opera di Lauren DeStefano e cita: “L’autunno è sempre stata la mia stagione preferita. Il tempo in cui tutto esplode con la sua ultima bellezza, come se la natura si fosse risparmiata tutto l’anno per il gran finale. Non ho mai pensato di avere paura dell’autunno.” Mai nulla è stato per me più vero, il gran finale di Madre Natura in uno spettacolo di colori affascinante. Ma ditemi liberamente la vostra! Cosa pensate di questa stagione? Quale stagione è la vostra preferita? Come sapete ogni opinione e testimonia e ben accetta! Vi ricordo dunque di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers! Yesterday I was not feeling particularly well and this was the reason why I decided not to publish this article and dedicate myself to a timely and fast recovery. I must admit that this strategy allowed me to regain the necessary strength, doing everything I usually accomplish during the day. This is one of the articles that I look forward to most of the year because, perhaps the veterans of the blog know, autumn is my favorite season. I love to reflect and let my thoughts flow with the images of autumn in my mind. Thinking about your favorite season is always a panacea from my point of view, it makes you restart after short breaks with great lightness and serenity. This is one of the methods I use most to stay as relaxed as possible, along with classic meditation. Meditation, however, is a time-consuming practice and is often done only when this condition exists or when we really feel the need for it. Instead, a handful of minutes a day is enough to think. And autumn is a beautiful thought, sometimes magical. Nature is filled with warm and pleasant colors, in the houses you can access fireplaces and stoves, you can take pleasant walks in the park, often in the company of our four-legged friends. In autumn you don’t experience the chaos of summer or winter, especially during the Christmas period. You can enjoy a relaxed atmosphere, the children are at school, the museums are almost always empty, everything takes on a new nuance. And then there are chestnuts, mushrooms, winter vegetables start to grow, the perfect ones for cooking soups and minestrone, which I don’t know about you but always give a sense of home and family. I would like to conclude with a quote, which most impressed me for its simplicity and sense of truth. It is the work of Lauren DeStefano and she quotes: “Autumn has always been my favorite season. The time when everything explodes with its ultimate beauty, as if nature had spared itself all year for the grand finale. Not I ever thought I was afraid of autumn. ” Nothing has ever been more true to me, the grand finale of Mother Nature in a fascinating spectacle of colors. But tell me yours freely! What do you think of this season? Which season is your favorite? As you know every opinion and testifies and well accepts! So I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

classifica

INFORMAZIONI/INFORMATION. (14 ottobre 2021)

Annunci
Informazione: oggi saranno pubblicati due articoli. Il primo è quello di ieri, 13 ottobre, il secondo sarà il POST INFORMATIVO classico del giovedì. A breve il primo articolo online.

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

sito internet

SALUTI/GREETINGS. (14 ottobre 2021)

Annunci
Un Saluto a tutti i Lettori di Storyteller's Eye Word! Greetings to all Storyteller's Eye Word Readers!

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

classifiche

INFORMAZIONI/ INFORMATION. (13 ottobre 2021)

Annunci
Piccola informazione. Vorrei scusarmi tempestivamente con voi qualora l'articolo di oggi non sarà pubblicato. Purtroppo non mi sento particolarmente bene e come sapete devo dedicarmi in primis alla salute. Ad ogni modo l'articolo di oggi sarà online entro domani. Ringrazio per la comprensione.

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

web

SALUTI/GREETINGS. (13 ottobre 2021)

Annunci
Un Saluto a tutti i Lettori di Storyteller's Eye Word! Greetings to all Storyteller's Eye Word Readers!

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

web

VIAGGI:STORIA DELLA LIRA ITALIANA. (12 ottobre 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Questo è il secondo appuntamento della rubrica VIAGGI per parlare della storia della Lira Italiana. Non so se ricordate, ci siamo lasciati alla fine della prima parte alla situazione della seconda metà dell’800, poco prima dell’unificazione del Regno. La Banca dello Stato Pontificio nata nel 1850, continuò a operare anche in seguito all’unificazione, con il nome di Banca Romana, come istituto d’emissione. La stessa divenne poi poco tempo dopo centro di un grave scandalo monetario e finanziario. Secondo l’accertamento di un’inchiesta parlamentare, erano coinvolti alti funzionari ed esponenti politici di spicco, tra i quali anche il presidente del consiglio, il liberale Giovanni Giolitti, che proprio per questo fu costretto a rassegnare le dimissioni. Nel 1866 la carta moneta fu dichiarata incorvertibile, la circolazione era imposta per legge e aveva potere liberatorio per i debitori, in quanto i creditori non potevano rifiutarla come mezzo di pagamento. Ben presto i problemi con la carta moneta tornarono, in quanto la gente preferiva la moneta metallica per pagare. Questo portò nuovamente a cessare la sua circolazione, finchè le banche e gli operatori commerciali cominciarono ad emettere biglietti di piccolo taglio e ciò durò sino al 1874, anno in cui fu nuovamente concessa l’emissione di biglietti inconvertibili a tutti gli istituti d’emissione. In questo modo, i biglietti di banca ricevettero nuovo impulso di diffusione. Tuttavia il valore attribuito moralmente all’oro rimase forte e molti convertivano la carta con la moneta, fino al dopoguerra, momento in cui, fu abolita questa possibilità. Nel 1895 fu emanata una nuova legge inerente a modalità di fabbricazione, tipo di carta, custodia e controllo per il ritiro e successivo incenerimento dei biglietti logori o danneggiati. Le nuove banconote furono emesse a partire dal 1896 con i disegni preparatori del noto orafo senese Rinaldo Barbetti, le quali, appena messe in circolazione, furono aspramente criticate per la banalità del disegno e le carenze nella tecnica esecutiva. L’insieme dei suddetti errori avrebbe allargato, secondo il giudizio popolare, la piaga della falsificazione. Ciò nonostante la loro produzione durò per molti decenni. Nel 1910, Giovanni Capranesi, presidente dell’Accademia di S. Luca di Roma, fu incaricato di eseguire i bozzetti per le nuove banconote da 50, 100, 500 e 1.000 lire, ma si dovette arrivare al 1915 perché fossero prodotti i biglietti da 50 lire di nuova concezione: produzione senza matrice e con un peso della banconota, pari alla metà di quello dei biglietti dello stesso tipo prodotti fino allora. La banconota in questione destò dunque non pochi problemi, tanto che fu prodotta fino al 1920 e sarebbe andata fuori corso nel 1950. Tra il 1919 e il 1943 venne stampato il biglietto da 500 lire e tra il 1930 e il 1931 si completò il progetto Capranesi con la realizzazione dei biglietti da 100 e da 1.000 lire che, stampati fino al 1943, sarebbero andati fuori corso rispettivamente nel 1950 e nel 1953. A partire dagli inizi dl Novecento si pensò alla produzione della carta filigranata. Essa era prodotta dalla fibra di ramié, ottenuta da una canapa asiatica opaca. Nel 1928 nacque l’Istituto Poligrafico dello Stato, un ente che si occupava dell’intero fabbisogno grafico e di stampa della pubblica amministrazione: stampa di biglietti di banca, francobolli e marche da bollo, carta bollata e moduli; pubblicazione della Gazzetta Ufficiale e della Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica; stampa di libri d’arte, testi antichi rari ed enciclopedie. L’istituto sospese le attività nel 1943 e le riprese nell’immediato dopoguerra. Nel 1943, nell’Italia del sud, dopo lo sbarco degli Alleati, fu messa in circolazione la moneta d’occupazione americana. Il suo valore era lo stesso della moneta italiana, ma nonostante ciò contribuì ad alimentare una consistente inflazione. Recava la scritta Allied Military Currency e si trovava nei tagli da 1, 2, 5, 10, 50, 100, 500 e 1.000 lire. Sarebbe cessata dal corso legale nel 1950. A Roma, nel 1945, la cartiera della Banca d’Italia riprendeva la sua attività e la produzione monetaria era realizzata presso lo Stabilimento Staderini e l’Istituto Poligrafico dello Stato. Nel dopoguerra i nuovi biglietti della Banca d’Italia da 50, 100, 500 e 1.000 lire erano stati stampati in base ad un decreto del 1944 che prevedeva dimensioni identiche a quelle precedenti, carta bianca satinata filigranata in pasta e una testina turrita dell’Italia sul recto dell’ovale di sinistra. L’ultima lira del Regno, la lira “Impero”, fu coniata tra il 1939 e il 1943, la prima lira della Repubblica, la lira “Arancia”, fu emessa tra il 1946 e il 1950.A causa della forte perdita di potere d’acquisto della lira, furono abolite le monete metalliche in centesimi e si procedette ad un incremento del valore dei tagli nella serie delle banconote. Si decise di produrre di più le 5.000 e le 10.000 lire, in circolazione dal 1951. Finalmente cominciavano a circolare anche i biglietti di banca del sistema monetario repubblicano. Nel 1956 entravano in circolazione le monete metalliche da 50 e 100 lire. Nel 1957 erano coniate le 20 lire in bronzital e nel 1958 le 500 lire d’argento in milioni d’esemplari. Il progetto delle banconote presente nei nostri recenti ricordi di nuova fu opera di Florenzo Masino Bessi e il principale scopo era la celebrazione della genialità italiana. Per lle 10.000 lire venne raffigurata l’effige di Michelangelo, quella di Verdi per le 1.000 lire del 1962, quella di Colombo per le 5.000 lire del 1964. Nel 1967 furono realizzate le 50.000 lire con l’effige di Leonardo e le 100.000 lire raffiguravano quella di Manzoni. Nel 1970 erano utilizzate l’immagine di Galilei per la banconota da 2.000 lire e quella di Tiziano per la 20.000 lire. Altre celebrità storiche furono Marco Polo sulle 1.000 lire, Bellini sulle 5.000 lire, Volta sulle 10.000 lire, Bernini sulle 50.000 lire, Caravaggio sulle 100.000 lire. Comparvero infine intorno agli anni 90 le 1.000 lire con l’effige della Montessori e su quella da 2.000 lire Guglielmo Marconi. La più celebre e conclusiva di questo lungo periodo di circolazione delle Lire fu però la 500.000 lire con l’effige di Raffaello, con il valore nominale più alto mai creato. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers! This is the second appointment of the VIAGGI column to talk about the history of the Italian Lira. I don’t know if you remember, at the end of the first part we left the situation of the second half of the 19th century, just before the unification of the Kingdom. The Bank of the Papal State founded in 1850, continued to operate even after the unification, with the name of Banca Romana, as an issuing institution. The same then soon became the center of a serious monetary and financial scandal. According to the findings of a parliamentary investigation, senior officials and prominent politicians were involved, including the prime minister, the liberal Giovanni Giolitti, who was forced to resign for this very reason. In 1866, paper money was declared unconvertible, circulation was imposed by law and had a liberating power for debtors, as creditors could not refuse it as a means of payment. Problems with paper money soon returned, as people preferred metal money to pay. This again led to the cessation of its circulation, until banks and commercial operators began to issue small denomination notes and this lasted until 1874, the year in which the issuance of inconvertible notes was once again granted to all issuing institutions. In this way, banknotes received new impetus for circulation. However, the value attributed morally to gold remained strong and many converted paper for money, until the postwar period, when this possibility was abolished. In 1895 a new law was enacted concerning the methods of manufacture, type of paper, custody and control for the collection and subsequent incineration of worn or damaged tickets. The new banknotes were issued starting from 1896 with the preparatory drawings of the well-known Sienese goldsmith Rinaldo Barbetti, which, as soon as they were put into circulation, were harshly criticized for the banality of the design and the shortcomings in the executive technique. According to popular opinion, the set of aforementioned errors would have widened the scourge of falsification. Nonetheless, their production lasted for many decades. In 1910, Giovanni Capranesi, president of the Accademia di S. Luca in Rome, was commissioned to carry out the sketches for the new banknotes of 50, 100, 500 and 1,000 lire, but it had to arrive at 1915 for the 50 banknotes to be produced. Lire of a new concept: production without a matrix and with a banknote weight equal to half that of the notes of the same type produced up to then. The banknote in question therefore raised many problems, so much so that it was produced until 1920 and would have been discontinued in 1950. Between 1919 and 1943 the 500 lire note was printed and between 1930 and 1931 the Capranesi project was completed. with the creation of 100 and 1,000 lire banknotes which, printed until 1943, would go out of circulation in 1950 and 1953 respectively. From the beginning of the twentieth century, the production of watermarked paper was thought of. It was produced from ramie fiber, obtained from opaque Asian hemp. In 1928 the State Polygraphic Institute was born, a body that dealt with the entire graphic and printing needs of the public administration: printing banknotes, stamps and revenue stamps, stamped paper and forms; publication of the JournalOfficial and the Official Collection of the laws and decrees of the Republic; printing of art books, rare ancient texts and encyclopedias. The institute suspended its activities in 1943 and resumed immediately after the war. In 1943, in southern Italy, after the Allied landings, the American occupation currency was put into circulation. Its value was the same as the Italian currency, but nevertheless it contributed to fueling consistent inflation. It bore the inscription Allied Military Currency and was found in denominations of 1, 2, 5, 10, 50, 100, 500 and 1,000 lire. It would cease to be legal tender in 1950. In Rome, in 1945, the Bank of Italy paper mill resumed its activity and monetary production was carried out at the Staderini factory and the State Printing Office. After the war, the new Bank of Italy banknotes of 50, 100, 500 and 1,000 lire were printed on the basis of a 1944 decree which provided for identical dimensions to the previous ones, white satin watermarked paste paper and a turreted Italian head. on the recto of the left oval. The last lira of the Kingdom, the “Empire” lira, was minted between 1939 and 1943, the first lira of the Republic, the “Orange” lira, was issued between 1946 and 1950. purchase of the lira, the metallic coins in cents were abolished and the value of the denominations in the series of banknotes was increased. It was decided to produce more than 5,000 and 10,000 lire, which had been in circulation since 1951. Finally, the banknotes of the republican monetary system were also starting to circulate. In 1956, 50 and 100 lire coins entered circulation. In 1957 the 20 lire in bronzital were minted and in 1958 the 500 silver lire in millions of specimens. The banknote project present in our recent memories of new was the work of Florenzo Masino Bessi and the main purpose was the celebration of Italian genius. For 10,000 lire the effigy of Michelangelo was depicted, that of Verdi for the 1,000 lire of 1962, that of Columbus for the 5,000 lire of 1964. In 1967 the 50,000 lire with the effigy of Leonardo were made and the 100,000 lire depicted that of Manzoni. In 1970 the image of Galilei was used for the 2,000 lire banknote and that of Titian for the 20,000 lire banknote. Other historical celebrities were Marco Polo on 1,000 lire, Bellini on 5,000 lire, Volta on 10,000 lire, Bernini on 50,000 lire, Caravaggio on 100,000 lire. Finally, around the 1990s, the 1,000 lire with the Montessori effigy and Guglielmo Marconi on the 2,000 lire one appeared. The most famous and conclusive of this long period of circulation of the Lire, however, was the 500,000 lire with the effigy of Raphael, with the highest face value ever created. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

web

INFORMAZIONI/INFORMATION. (12 ottobre 2021)

Annunci

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

sito internet

SALUTI/GREETINGS. (12 ottobre 2021)

Annunci
Un Saluto a tutti i Lettori di Storyteller's Eye Word! Greetings to all Storyteller's Eye Word Readers!

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

sito internet

LIBERO PENSIERO: SULLA QUESTIONE SOCIAL. (11 ottobre 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori!Voglio iniziare questa settimana di scrittura creativa e di riflessione con un argomento che ha suscitato molte opinioni contrastanti.Vi pongo dunque una domanda, retorica ovviamente, che ha il principale scopo della riflessione e di catturare la vostra attenzione. Internet e i social in particolare, hanno schiavizzato davvero le nostre menti? La nostra vita, oggi, verte davvero intorno a smartphone, Facebook, Instagram,Whatsapp e altro simile? Ebbene cercherò di darvi in queste poche e modeste righe la mia opinione. E’ da notare che il mio pensiero non sarà mai in grado di sostituire quello vostro, per questo sarei felice di leggere nei commenti il vostro personale giudizio in merito. Mi piace vedere questa rubrica, più di altre, come un mezzo di scambio, un dialogo vivo tra noi. Ma arriviamo al dunque. Internet in particolare, ma anche i social in realtà, hanno lati positivi e negativi. Se andate a vedere come si sta evolvendo la società vi renderete conto che tra i tanti problemi della nostra nazione uno spicca tra altri. Mi riferisco alla disoccupazione giovanile. Non solo le nuove generazioni vivono in maniera diversa rispetto a chi ha vissuto la sua infanzia 30, 40,50 anni prima, ma presenta necessariamente bisogni diversi. Spesso gli viene detto ai più giovani che sono pigri, che non conoscono la fatica e il lavoro vero e che la disoccupazione deriva da una nostra scelta. La realtà è che la società presenta aspetti disomogenei che producono i seguenti problemi. In altre parole ci portano alla conoscenza di modelli di vita molto più evoluti rispetto ai servizi offerti. Lavorare con internet e i pc dovrebbe essere un concetto ormai affermato nella società odierna. In Italia non è così ed il risultato è che i più giovani non hanno un lavoro adeguato all’evoluzione sociale. Le offerte proposte non sono il risultato di uno sviluppo creativo, ma di una richiesta di forza pratica che incrementa consumismo smodato e cattive abitudini. Se l’offerta professionale vedesse le competenze e la formazione verso un mondo creativo e consapevole dell’uso di internet, probabilmente ci troveremo di fronte a un paese più intelligente, creativo e consapevole, che non spende per acquistare oggetti che non servono e cibi che fanno male alla propria salute. Io vorrei nel mio futuro e in quello delle prossime generazioni una maggiore comunicazione tra uomo e tecnologia, senza che quest’ultima ci domini. In generale credo che tutto ciò che non riguarda un consumo materiale sia considerato socialmente inutile. Vedi anche solo la scrittura. Scrivo ormai da un decennio, oggi ho 25 anni, eppure non posso vivere esclusivamente di libri e di blog, ho dovuto per forza arrangiarmi e fare altre attività insieme. Nonostante ciò mi ritengo fortunata perchè le mie altre attività sono sempre parte del mondo della scrittura, altri purtroppo, nonostante abbiano un potenziale invidiabile a livello creativo, sono costretti a fare i commessi o i lavapiatti. Credo che questa sia la peggiore piaga dell’Italia. Quindi il problema per me non sono i social o internet, ma la società in cui si sono evoluti. Abbiamo lasciato nelle mani dei più giovani un oggetto complesso, senza fornire loro il senso intrinseco. Il risultato è un utilizzo poco produttivo, precursore del consumismo e di contenuti quasi del tutto privi di senso. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers! I want to start this week of creative writing and reflection with a topic that has aroused many conflicting opinions. So I ask you a question, rhetorical of course, which has the main purpose of reflection and to capture your attention. . Have the internet and social media in particular really enslaved our minds? Does our life today really revolve around smartphones, Facebook, Instagram, Whatsapp and more like that? Well I will try to give you my opinion in these few and modest lines. It should be noted that my thoughts will never be able to replace yours, so I would be happy to read your personal opinion on the matter in the comments. I like to see this column, more than others, as a means of exchange, a lively dialogue between us. But let’s get to the point. Internet in particular, but also social networks in fact, have positive and negative sides. If you go and see how society is evolving you will realize that among the many problems of our nation one stands out among others. I am referring to youth unemployment. Not only do the new generations live differently than those who lived their childhood 30, 40, 50 years earlier, but they necessarily have different needs. Younger people are often told that they are lazy, that they don’t know hard work and real work and that unemployment comes from our choice. The reality is that society has mixed aspects that produce the following problems. In other words, they lead us to the knowledge of life models that are much more advanced than the services offered. Working with the internet and PCs should be an established concept in today’s society. In Italy this is not the case and the result is that the youngest do not have an adequate job for social evolution. The offers proposed are not the result of a creative development, but of a request for practical strength that increases excessive consumerism and bad habits. If the professional offer saw the skills and training towards a creative world aware of the use of the internet, we will probably find ourselves facing a more intelligent, creative and aware country, which does not spend to buy objects that are not needed and foods that they are bad for your health. I would like in my future and in that of the next generations a greater communication between man and technology, without the latter dominating us. In general, I believe that anything that does not concern material consumption is considered socially useless. See also just the writing. I’ve been writing for a decade now, I’m 25 today, yet I can’t live exclusively on books and blogging, I had to make do and do other activities together. Despite this, I consider myself lucky because my other activities are always part of the world of writing, others unfortunately, despite having an enviable potential on a creative level, are forced to be a shop assistant or a dishwasher. I believe this is the worst plague of Italy. So the problem for me is not social networks or the internet, but the society in which they have evolved. We left a complex object in the hands of the youngest, without giving them the intrinsic meaning. The result is an unproductive use, a precursor of consumerism and almost completely meaningless content. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

classifica

INFORMAZIONI/INFORMATION. (11 ottobre 2021)

Annunci

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

classifica

SALUTI/ GREETINGS. (11 ottobre 2021)

Annunci
Un Saluto a tutti i Lettori di Storyteller's Eye Word! Greetings to all Storyteller's Eye Word Readers!

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

classifica

POST ORDINARIO: IL PROGRAMMA DELLA SETTIMANA. (10 ottobre 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Con questo articolo voglio segnalare in breve il programma che troverete nel corso della prossima settimana. Lunedì appuntamento fisso con LIBERO PENSIERO, martedì rubrica VIAGGI, anch’essa ormai fissa, in cui verrà pubblicata la seconda parte relativa alla storia della Lira italiana.Altri appuntamenti fissi saranno giovedì con il post di natura informativa e la consueta pagina di DIARIO, che subirà qualche modifica per novità. Trovate poi un altro articolo di LIBERO PENSIERO mercoledì per festeggiare insieme con un breve pensiero l’arrivo della stagione autunnale. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

PROGRAMMA DELLA SETTIMANA:

  • LIBERO PENSIERO: SULLA QUESTIONE SOCIAL. (lunedì 11)
  • VIAGGI: STORIA DELLA LIRA ITALIANA. (seconda parte) (martedì 12)
  • LIBERO PENSIERO: L’ARRIVO DELL’AUTUNNO. (mercoledì 13)
  • POST ORDINARIO. (giovedì 14)
  • DIARIO DI LIBERO PENSIERO: INIZIO DI UN NUOVO PERCORSO. (venerdì 15)
Annunci

Greetings to all, Dear Readers! With this article I want to briefly report the program that you will find over the next week. Monday fixed appointment with LIBERO PENSIERO, Tuesday VIAGGI section, also now fixed, in which the second part relating to the history of the Italian Lira will be published.Other fixed appointments will be Thursday with the post of an informative nature and the usual DIARY page, which it will undergo some changes due to novelty. Then find another LIBERO PENSIERO article on Wednesday to celebrate the arrival of the autumn season together with a brief thought. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

PROGRAM OF THE WEEK:

  • LIBERO PENSIERO: ON THE SOCIAL QUESTION. (Monday 11)
  • VIAGGI: HISTORY OF THE ITALIAN LIRA. (second part) (Tuesday 12)
  • LIBERO PENSIERO: THE ARRIVAL OF AUTUMN. (Wednesday 13)
  • POST ORDINARIO. (Thursday 14)
  • DIARIO DI LIBERO PENSIERO: START OF A NEW ROUTE. (Friday 15)

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

sito

INFORMAZIONI/INFORMATION. (10 ottobre 2021)

Annunci

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

sito

SALUTI/GREETINGS. (10 ottobre 2021)

Annunci
Un Saluto a tutti i Lettori di Storyteller's Eye Word! Buona domenica! A Greeting to all the Readers of Storyteller's Eye Word! Have a nice Sunday!

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

sito

POST ORDINARIO: CHIACCHIERE DA WEEKEND. (9 ottobre 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti! Cari Lettori! Il sabato è per me un giorno “jolly”, se così posso definirlo. Scrivo liberamente, quando e come voglio, non ho vincoli ne programmazioni. I vostri costanti apprezzamenti per le attività del blog però mi fanno venir voglia di buttar giù qualche riga, semplicemente per scambiare qualche chiacchiera con voi. Non posso negare che sia un bell’impegno seguire il blog, soprattutto visto dall’esterno, ma io lo faccio davvero con gioia, con l’unica ricompensa dei vostri apprezzamenti e commenti. A proposito di ciò, sono felice che avete apprezzato il mio articolo di ieri, quello per la rubrica di DIARIO. Tantissimi apprezzamenti e alcuni commenti. Direi che non posso pretendere di più! Vi ricordo che liberamente potete commentare e lasciare la vostra esperienza, adoro leggere i vostri commenti e rispondere. Allo stesso modo cerco quotidianamente di leggere i vostri contenuti e i vostri blog, ma non è sempre semplice, siete tantissimi! A proposito di questo, come ho già detto in un post precedente, ho notato che alcuni “segui” vengono tolti dal sistema, almeno per me. Immagino capita lo stesso anche a voi. Se notate che il mio segui non è presente nei vostri followers voglio precisare che non ho tolto nessuno, non è per mia volontà. Posso controllare certo, ma se mi dimentico di alcuni di voi fatelo presente nei commenti, così posso rimediare. Avete tutti del blog interessanti. A partire da lunedì ci sarà il nuovo programma. Il palinsesto lo inserisco tra oggi e lunedì, in base alle possibilità e al tempo a disposizione. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all Dear Readers! Saturday is a “wild card” day for me, if I can define it that way. I write freely, when and how I want, I have no constraints or programming. Your constant appreciation for the blog’s activities, however, make me want to jot down a few lines, simply to chat with you. I can not deny that it is a great commitment to follow the blog, especially seen from the outside, but I really do it with joy, with the only reward of your appreciation and comments. Speaking of which, I am happy that you enjoyed my article yesterday, the one for the DIARY column. Lots of compliments and some comments. I would say that I can not expect more! I remind you that you can freely comment and leave your experience, I love reading your comments and responding. In the same way I try to read your content and your blog on a daily basis, but it’s not always easy, you are a lot! Speaking of which, as I mentioned in a previous post, I noticed that some “followings” are taken off the system, at least for me. I guess the same happens to you too. If you notice that my follow is not present in your followers I want to point out that I have not removed anyone, it is not by my will. I can check for sure, but if I forget some of you, let me know in the comments so I can fix it. You all have interesting blogs. From Monday there will be the new program. I insert the schedule between today and Monday, according to the possibilities and the time available. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

web

INFORMAZIONI/ INFORMATION. (9 ottobre 2021)

Annunci

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

web

BUON WEEKEND/HAVE A NICE WEEKEND. (9 ottobre 2021)

Annunci
Con questo simpatico cagnolino vi auguro buon weekend! With this cute little dog I wish you a good weekend!

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

web

DIARIO DI LIBERO PENSIERO: ESPERIENZE CHE NUTRONO L’ANIMA. (8 ottobre 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Oggi, dopo tanto tempo, torno a riempire le pagine del mio diario storytelliano, con parole ed esperienze che hanno segnato il trascorrere dei miei giorni. Ne sentivo la mancanza, condividere con voi tutto, sia i momenti piacevoli, che le sconfitte, è per me particolarmente formativo, mi aiuta a mettere ordine, a capire ciò che mi è utile e ciò che a sua volta può esserlo per voi, ma soprattutto cosa non lo è affatto. Come sapete questo periodo è stato difficile per me, ho affrontato non solo la sensazione di malessere costante, ma anche e soprattutto i miei demoni interiori. L’aspetto positivo in tutto ciò è stato però che era il periodo delle vacanze e quindi un momento da dedicare al riposo e allo svago. Lo scopo delle vacanze in fondo è proprio questo, cercare di portare nuovamente a zero tutto lo stress accumulato nel corso dell’anno. Ebbene ormai la tappa fissa per ogni vacanza della mia famiglia è la Francia, in particolare le zone della Provenza, luogo da noi facilmente raggiungibile visto che vivo in Piemonte, nei pressi della Val Chisone. Sconfinare nel nostro caso, necessita appena un oretta, forse poco più. La Provenza francese, per chi ama la natura, la serenità e la ricerca di cultura locale è ideale. Durante il periodo estivo le strade e le città si riempiono di caratteristici mercati all’aperto in cui si possono trovare oggetti e prodotti alimentari fra i più differenti e tutti di ottima qualità. Nei pressi della storica cittadina di Nyons ogni giovedì c’è un ricco mercato rionale che si estende lungo i suoi vicoli. La città, tipicamente di stampo medievale, si compone di abitazioni realizzate per lo più in pietra, restaurate e finemente portate in auge. Sull’apice dell’altopiano in cui si erge il paese troneggia la Tour Randonne, un piccolo edificio di fattura tipicamente gotica. E’ la tappa ideale di chi ama le lunghe camminate rilassanti nei piccoli centri storici, di quei paesi segnati dal fascino antico. Io faccio assolutamente parte di questo gruppo. Inoltre la Provenza è certamente famosa per la produzione di prodotti a base di lavanda e saponi naturali. Nei pressi di Nyons, ad una manciata di minuti dal centro storico della cittadina, si può trovare una tipica Savonnerie, un azienda che vende e produce saponi naturali con le profumazioni più disparate e le forme più ricercate, come piccoli animali, cuori, fiori e altro. Alcune di queste saponette sono esposte un splendide scatoline di latta decorate, il che le rende un perfetto regalo da portare di ritorno dalle vacanze ad amici e parenti. Infine un altro aspetto che mi attrae della Provenza, ma che in realtà è molto diffuso in tutto il territorio francese è il brocantage. Non è altro che il commercio di oggetti e mobili d’epoca, dal vintage all’antiquariato. Ogni piccolo paese ha almeno un negozio di brocante. Sgattaiolare in questi negozi è un vero tuffo nel passato, con viaggi mentali che a volte superano abbondantemente il secolo di storia. La passione per l’antiquariato è maturato in me dai miei genitori, anch’essi molto appassionati. Adoro andare alla ricerca dall’affare, acquistando oggetti che successivamente possono arredare le stanze di casa mia. Lo consiglio, sicuramente chi ama viaggiare adorerà scoprire non solo il presente di una certa cultura, ma anche il suo passato. Prima di concludere vi chiedo di commentare parlandomi della vostra esperienza. Siete mai stati in Francia? Avete una meta tra le vostre esperienze di viaggio che più di altre vi ha segnato e colpito? Scrivetemi liberamente. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers! Today, after a long time, I return to fill the pages of my Storytellian diary, with words and experiences that have marked the passing of my days. I missed it, sharing everything with you, both the pleasant moments and the defeats, is particularly formative for me, it helps me to put in order, to understand what is useful to me and what in turn can be for you, but especially what is not at all. As you know this period has been difficult for me, I have faced not only the feeling of constant malaise, but also and above all my inner demons. The positive aspect in all this, however, was that it was the holiday period and therefore a time to devote to rest and recreation. After all, the purpose of the holidays is precisely this, to try to bring all the stress accumulated over the year to zero again. Well now the fixed stop for every holiday of my family is France, in particular the areas of Provence, a place that we can easily reach since I live in Piedmont, near the Val Chisone. In our case, crossing the border takes just an hour, perhaps a little more. French Provence, for those who love nature, serenity and the search for local culture is ideal. During the summer the streets and cities are filled with characteristic open-air markets where you can find objects and food products of the most different and all of excellent quality. Near the historic town of Nyons every Thursday there is a rich local market that extends along its alleys. The city, typically of medieval style, is made up of houses made mostly of stone, restored and finely brought into vogue. On the top of the plateau where the town stands stands the Tour Randonne, a small typically Gothic building. It is the ideal stop for those who love long relaxing walks in the small historic centers, of those villages marked by ancient charm. I am absolutely part of this group. In addition, Provence is certainly famous for the production of lavender products and natural soaps. Near Nyons, a few minutes from the historic center of the town, you can find a typical Savonnerie, a company that sells and produces natural soaps with the most diverse fragrances and the most sought-after shapes, such as small animals, hearts, flowers and other. Some of these soaps are displayed in beautiful decorated tin boxes, making them a perfect gift to bring back from holidays to friends and family. Finally, another aspect of Provence that attracts me, but which is actually very widespread throughout the French territory, is brocantage. It is nothing more than the trade of period objects and furniture, from vintage to antiques. Every small town has at least one brocante shop. Sneaking into these shops is a real blast from the past, with mental journeys that sometimes well exceed a century of history. The passion for antiques matured in me from my parents, who are also very passionate. I love to go looking for a bargain, buying items that can later decorate the rooms of my house. I recommend it, surely those who love to travel will love to discover not only the present of a certain culture, but also its past. Before concluding, I ask you to comment by telling me about your experience. Have you ever been to France? You have a goal in your experiencestravel that more than others has marked and impressed you? Write to me freely. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

siti web

INFORMAZIONI/INFORMATION. (8 ottobre 2021)

Annunci

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

siti web

SALUTI/ GREETINGS. (8 ottobre 2021)

Annunci
Un Saluto a tutti i Lettori di Storyteller's Eye Word! Greetings to all Storyteller's Eye Word Readers

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

siti web

POST ORDINARIO: CONSIDERAZIONI E NOVITA’. (7 ottobre 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Questo articolo lo sto scrivendo giusto un paio di ore prima della pubblicazione, contrariamente agli altri che di solito li scrivo un pò di tempo prima, proprio perchè volevo esprimervi qualche considerazione a caldo circa la situazione che stiamo vivendo sul blog dopo alcuni giorni dalla rinascita dello stesso. Concedetemi il termine “rinascita” in riferimento a questo periodo in cui ricominciano le solite attività. Ciò è dovuto al modo in cui lo sto personalmente vivendo. Come probabilmente sapete se avete avuto modo di leggere i post precedenti ho messo tutto in stand by per circa un mese, e non intendo soltanto il blog, bensì tutti gli aspetti del mio lavoro. Il punto è che avendo avuto delle problematiche di salute non trascurabili ho dovuto pensare a me stessa, alla mia salute fisica e soprattutto mentale. Ora ovviamente sto molto meglio, viste le cure che ho fatto e sto continuando a fare e ciò mi ha permesso di tornare alla mia quotidianità. Tornare a scrivere, a svolgere le mie attività, è stata una ventata d’aria fresca. Era ciò che mi occorreva, ne sentivo davvero la mancanza. L’aspetto meraviglioso, oltre a quanto scritto, è stata la vostra affettuosa e positiva risposta. L’impressione avuta è quella di un gruppo di amici, appassionati come me di filosofia, condivisione di idee e cultura, che aspettava il mio ritorno per augurarmi il bentornata. E’ stata davvero una bellissima sensazione. Ciò mi dà ancora più stimolo e motivazione a portare contenuti, ma soprattutto a non smettere di pensare mai. Vivo i miei momenti di condivisione come una piacevole riunione tra amici, di quelli che amano soffermarsi a pensare, riflettere e scambiare con empirismo ed intelligenza le opinioni. Davvero straordinario. Per questo colgo l’occasione di ringraziarvi dal profondo del cuore, sperando che il magico mondo di Storyteller’s Eye sia per voi un luogo piacevole e un rifugio sicuro in cui approdare di tanto in tanto. Ebbene detto ciò lo scopo di questo post non è solo per chiacchierare in semplicità con voi, talvolta anche dilungandomi un pò troppo, ma è anche quello di dirvi che nella prossima programmazione ci sono numerose novità. La prima la scoprirete sul finire della prossima settimana, più precisamente con le consuete pagine di DIARIO. Cambieranno infatti leggermente la loro veste, assumendo davvero l’aspetto di un vero diario, non giornaliero ma settimanale. In questo modo potrete davvero comprendere quali sono le idee e le domande che assediano maggiormente la mia mente. Ci saranno poi appuntamenti fissi per quasi tutta la settimana. Il lunedì sarà sempre giorno di riflessioni su dibattiti e temi più diversi con la rubrica LIBERO PENSIERO, il martedì è giorno di storia con la rubrica VIAGGI. Fisso anche il giovedì, giorno dedicato all’informazione con il classico POST ORDINARIO. Nel prossimo appuntamento vi darò modo di conoscere altre interessanti novità che compariranno sul blog. Prima di concludere vi ricordo sempre di lasciare un commento, potete scrivere liberamente circa modifiche o temi che vorreste vedere, sarò lieta di accogliere positivamente i vostri suggerimenti. Ovviamente un qualsiasi commento, anche solo per un saluto, è gradito, l’importante è seguire sempre le regole del blog. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers! I am writing this article just a couple of hours before publication, unlike the others who usually write them some time before, just because I wanted to express some warm thoughts about the situation we are experiencing on the blog after a few days from the rebirth of the same. Allow me the term “rebirth” in reference to this period when the usual activities start again. This is due to the way I am personally experiencing it. As you probably know if you have had the opportunity to read the previous posts, I put everything on standby for about a month, and I don’t mean just the blog, but all aspects of my work. The point is that having had some not insignificant health problems I had to think about myself, about my physical and above all mental health. Now of course I am much better, given the treatments I have done and I am continuing to do and this has allowed me to return to my daily life. Getting back to writing, to doing my activities, was a breath of fresh air. It was what I needed, I really missed it. The wonderful aspect, in addition to what was written, was your affectionate and positive response. The impression I got is that of a group of friends, passionate like me about philosophy, sharing ideas and culture, who were waiting for my return to wish me welcome back. It was a really great feeling. This gives me even more stimulus and motivation to bring content, but above all to never stop thinking. I live my moments of sharing as a pleasant meeting between friends, those who like to stop and think, reflect and exchange opinions with empiricism and intelligence. Really extraordinary. For this I take this opportunity to thank you from the bottom of my heart, hoping that the magical world of Storyteller’s Eye will be a pleasant place for you and a safe haven in which to land from time to time. Well having said that, the purpose of this post is not only to chat with you in simplicity, sometimes even going too far, but it is also to tell you that in the next programming there are many new features. You will discover the first one at the end of next week, more precisely with the usual pages of DIARY. In fact, they will slightly change their appearance, really taking on the appearance of a real diary, not daily but weekly. In this way you can really understand what are the ideas and questions that besiege my mind the most. There will then be fixed appointments for almost the whole week. Monday will always be a day of reflections on debates and the most diverse themes with the FREE PENSIERO column, Tuesday is a day of history with the TRAVEL column. Also fixed on Thursday, a day dedicated to information with the classic POST ORDINARY. In the next appointment I will give you the opportunity to learn about other interesting news that will appear on the blog. Before concluding, I always remind you to leave a comment, you can freely write about changes or themes you would like to see, I will be happy to welcome your suggestions. Obviously any comment, even just for a greeting, is welcome, the important thing is to always follow the rules of the blog. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

siti

INFORMAZIONI/INFORMATION. (7 ottobre 2021)

Annunci

vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

siti

SALUTI/GREETINGS. (7 ottobre 2021)

Annunci
Un Saluto a tutti i Lettori di Storyteller's Eye Word! Greetings to all Storyteller's Eye Word Readers!

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

siti

LIBERO PENSIERO: SULLA QUESTIONE VACCINO ANTI- COVID. (6 ottobre 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Questo articolo, essendo argomentato nella rubrica di LIBERO PENSIERO, avrà come caratteristica principale la semplicità e la mia capacità di riflettere e argomentare sul tema. Non sarà un testo di divulgazione, nè tanto meno intendo darvi noia alla ricerca dei meandri di questo cavilloso contenuto. Insomma vi dirò la mia in merito. Personalmente, come credo buona parte di voi lettori ho fatto tutto il ciclo dei vaccini richiesto e ammetto, nonostante la mia fastidiosa condizione di salute, di non aver sofferto di alcun tipo di malessere in seguito ad entrambi le dosi. Credo dunque a posteriori, che il vaccino dovrebbero farlo tutti, non tanto per la questione green pass e l’accesso o meno a svariati luoghi pubblici. Le ragione per cui mi sento favorevole sono due. In primis perchè effettivamente il vaccino di per sè causa ben pochi effetti collaterali (e credetemi se non ne da a me perchè sono davvero lievi), rendendo inutile preoccuparsi per la propria salute o peggio di un eventuale complotto a livello mondiale per la compromissione dell’umanità. sembra follia, ma circolano moltissime fake news sul web che i fruitori più inconsapevoli tendono a credere come verità. Il secondo fondamentale motivo che dovrebbe spingere i no vax più accaniti a farsi il vaccino è il rispetto e il senso civico. Per il COVID non siamo umani ma semplici veicoli tra il quale esso viaggia, si moltiplica e si fortifica. Scegliere di non vaccinarsi non è solamente un danno a noi stessi, ma un danno per ogni individuo che incontriamo attorno a noi. Io personalmente non avrei voglia di sobbarcarmi una tale responsabilità. Ad ogni modo si procede sempre più in Italia per raggiungere l’immunità di gregge, ovvero un numero sufficiente di vaccinati per impedire la diffusione e favore la sua distruzione. Manca a questa soglia un buon 20% della popolazione, principalmente bambini. Ma questa idea nella mia mente riguardo i vaccini è maturata con il tempo. Non sono sempre stata favorevole, e tutt’ora non lo sono del tutto. Credo che sì è necessario vaccinarsi, ma sempre con coscienza. La scelta è libera e nessuno ci mette fretta. E’ bene ponderare tutte le possibilità, facendo il vaccino migliore in base alla nostra fascia d’età e situazione clinica. AstraZeneca e Johnson sono i veri vaccini, gli altri Moderna e  Pfizer sono terapie genetiche che hanno lo scopo di programmare il nostro corpo ad auto-proteggersi dall’agente patogeno. Ognuno ha pregi e difetti e vanno assolutamente considerati, per evitare il più possibile eventuali effetti collaterali. Questo è quindi semplicemente il mio pensiero. E voi cosa ne pensate? Vi siete vaccinati? Avete intenzione di vaccinarvi o siete fermamente convinti che sia un aspetto da evitare? Scrivere della vostra esperienza e opinione nei commenti, sarò felice di leggere e rispondere. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers! This article, being discussed in the LIBERO PENSIERO column, will have simplicity and my ability to reflect and argue on the subject as its main feature. It will not be a disclosure text, nor do I intend to annoy you in the search for the meanders of this quirky content. In short, I will tell you my about it. Personally, as I believe most of you readers, I did the entire cycle of vaccines required and I admit, despite my annoying health condition, that I did not suffer from any kind of discomfort following both doses. I therefore believe in retrospect that everyone should do the vaccine, not so much for the green pass issue and access or not to various public places. There are two reasons why I feel favorable. First of all because actually the vaccine itself causes very few side effects (and believe me if it does not give them to me because they are really mild), making it unnecessary to worry about your health or worse than a possible worldwide conspiracy to compromise the humanity. it seems crazy, but there are a lot of fake news circulating on the web that the most unaware users tend to believe as truth. The second fundamental reason that should push the most avid no vax to get the vaccine is respect and civic sense. For COVID we are not human but simple vehicles among which it travels, multiplies and strengthens. Choosing not to get vaccinated is not only a damage to ourselves, but a damage to every individual we meet around us. I personally would not want to shoulder such a responsibility. In any case, Italy is increasingly proceeding to achieve herd immunity, i.e. a sufficient number of vaccinated people to prevent its spread and favor its destruction. A good 20% of the population is missing from this threshold, mainly children. But this idea in my mind about vaccines has matured over time. I have not always been in favor, and still am not entirely favorable. I believe that it is necessary to get vaccinated, but always with a conscience. The choice is free and no one rushes us. It is good to weigh all the possibilities, making the best vaccine based on our age group and clinical situation. AstraZeneca and Johnson are the real vaccines, the others Moderna and Pfizer are genetic therapies that aim to program our body to protect itself from the pathogen. Each has strengths and weaknesses and must be absolutely considered, to avoid any side effects as much as possible. So this is simply my thinking. And what do you think of it? Have you got vaccinated? Are you planning to get vaccinated or are you firmly convinced that this is an aspect to avoid? Write about your experience and opinion in the comments, I will be happy to read and respond. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

sito internet

INFORMAZIONI/ INFORMATION. (6 ottobre 2021)

Annunci
Fra poco nuovo articolo sul blog! Soon new article on the blog!

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

sito internet

SALUTI/ GREETINGS. (6 ottobre 2021)

Annunci

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

sito internet

VIAGGI : STORIA DELLA LIRA ITALIANA, prima parte. (martedì 5 ottobre)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Sapete ormai da tempo quanto amo parlare di storia nei miei articoli, soprattutto se questi riguardano argomenti particolari, non sempre oggetto di attenzione nei comuni sussidi di storia. Probabilmente tutti quegli argomenti di nicchia, ma che spesso destano maggiormente curiosità. E’ il caso, per mio modesto parere, della lira, moneta ormai obsoleta nella moderna società e quasi del tutto sconosciuta dalle nuove generazioni, che ha visto però molti secoli di storia su tutta la penisola, fino alla sua forma definitiva coniata in seguito all’Unità d’Italia e sostituita definitivamente nel 2002 dalla nostra attuale moneta, ovvero l’euro. Aldilà di quanto avevo programmato e vista l’entità dei contenuti che vi offro in merito al seguente argomento ho deciso di dividerlo in due appuntamenti, di cui il successivo sarà presentato nel corso del martedì seguente. Dunque, iniziamo. La sua storia, nell’accezione più generica, ha origine già nel corso delle grandi società antiche. Molte di esse infatti utilizzarono questa moneta, di cui nome fu coniato dai latini (libra, ovvero la bilancia, il mezzo per pesare e misurare), disgregate tra la penisola Italica, la Turchia, l’Egitto e l’Inghilterra (questa moneta divenne nota con il nome di sterlina inglese). Divenne però per la prima volta un sistema monetario stabile e organizzato grazie a Carlo Magno nel IX sec. La lira francese rimase quindi in uso come moneta di conto per tutto il Medioevo e, solo a partire dalla seconda metà del XV sec., divenne una moneta vera e propria, ma con valori differenti secondo l’epoca e il luogo. Nel 1472 nacque la lira veneta, nel 1474 la lira milanese, nel 1498 quella genovese, nel 1539 quella toscana, nel 1561 quella di Savoia, nel 1611 quella di Modena, nel 1631 quella ducale di Vittorio Amedeo I duca di Savoia e nel 1655 la lira bolognese. Nel 1806 si parlò per la prima volta di lira italiana, grazia al decreto napoleonico. Era divisa in centesimi, secondo le regole del sistema metrico decimale introdotto in Francia, a seguito della rivoluzione del 1789. Al termine del regime napoleonico però, pochi anni più tardi, con la Restaurazione seguita al congresso di Vienna, si tornò alle lire locali. A partire dal 1746 iniziò a comparire il concetto di banconota, di carta moneta appunto. Il primo biglietto fu stampato dalle Regie Finanze di Torino. Essa aveva tagli differenti, che andavano dalle 100 alle 3.000 lire, e l’iniziativa del Regno di Sardegna fu presto imitata da altri stati italiani. Purtroppo, a causa delle esigenze di copertura delle spese militari, le Regie Finanze dovettero eccedere nella produzione di carta moneta e ciò nel tempo indebolì il suo valore. Ciò portò alla sfiducia verso la banconota da parte degli italiani finchè una legge emanata il 27 luglio del 1800 ne fece arrestare definitivamente la circolazione. Ma giunti finalmente all’unità politica dell’Italia si presentava il problema del commercio: infatti nonostante da ogni parte d’Italia si era parte di una certa unità politica, questa unità veniva meno per quanto riguardava gli interscambi di merce su tutto il territorio. Con il Regio Decreto del 17 luglio 1861 venne creata la nuova lira del Piemonte che prese in seguito il nome di lira italiana. Si trattava della moneta dell’unificazione del regno d’Italia. Con la legge Pepoli, si dava il via all’emissione di 14 monete: cinque in oro, cinque in argento e quattro in bronzo. Prima del nuovo sistema monetario si contavano su tutto il territorio nazionale ben 282 monete differenti, di cui 133 in oro, 64 in argento, 34 in eroso (lega d’argento e rame, dal latino aerosum, ricco di rame) e 51 in bronzo o in rame. La nuova moneta raffugurava il profilo di Vittorio Emanuele II e sul retro lo stemma sabaudo. In seguito furono coniate le monete con il volto di altri re che seguirono Vittorio Emanuele, ovvero Umberto I, Vittorio Emanuele III e Umberto II. La carta moneta, di grosso taglio, fu introdotta come moneta convertibile, nel senso che si poteva richiederne la conversione in metallo prezioso presso l’istituto d’emissione, e il suo valore era pari a 4,5 g. d’argento e a 0,29032225 g. d’oro. Dopo l’unificazione politica dell’Italia, la Banca Nazionale degli Stati Sardi, trasformata in seguito in Banca Nazionale nel Regno d’Italia, emetteva le seguenti monete: biglietti di banca al portatore da 25, 50, 100, 500 e 1.000 lire, le monete metalliche in oro da 5, 10, 20, 50 e 100 lire, le monete metalliche in argento da 50 centesimi e da 1, 2 e 5 lire e infine le monete metalliche in bronzo da 1, 2, 5 e 10 centesimi. Il seguito della storia della lira italiana lo racconterò nel prossimo articolo. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers! You have known for some time how much I love to talk about history in my articles, especially if these concern particular topics, not always the object of attention in the common history aids. Probably all those niche topics, but which often arouse more curiosity. This is the case, in my humble opinion, of the lira, a currency now obsolete in modern society and almost completely unknown by the new generations, which has however seen many centuries of history throughout the peninsula, up to its definitive form coined following the ‘Unification of Italy and definitively replaced in 2002 by our current currency, the euro. Beyond what I had planned and given the extent of the contents that I offer you regarding the following topic, I decided to divide it into two appointments, the next of which will be presented during the following Tuesday. So let’s get started. Its history, in the most generic sense, already originates in the course of the great ancient societies. Many of them in fact used this coin, whose name was coined by the Latins (libra, or the balance, the means to weigh and measure), broken up between the Italic peninsula, Turkey, Egypt and England (this coin became note with the name of the British pound). However, for the first time it became a stable and organized monetary system thanks to Charlemagne in the 9th century. The French lira therefore remained in use as a currency of account throughout the Middle Ages and, only from the second half of the 15th century, did it become a real currency, but with different values ​​according to the time and place. In 1472 the Venetian lira was born, in 1474 the Milanese lira, in 1498 the Genoese one, in 1539 the Tuscan one, in 1561 that of Savoy, in 1611 that of Modena, in 1631 the ducal one of Vittorio Amedeo I, Duke of Savoy and in 1655 the Bolognese lira. In 1806, the Italian lira was mentioned for the first time, thanks to the Napoleonic decree. It was divided into cents, according to the rules of the metric system introduced in France, following the revolution of 1789. At the end of the Napoleonic regime, however, a few years later, with the Restoration following the Congress of Vienna, it returned to local liras. Starting from 1746, the concept of banknote, of paper money, began to appear. The first ticket was printed by the Royal Finance of Turin. It had different denominations, ranging from 100 to 3,000 lire, and the initiative of the Kingdom of Sardinia was soon imitated by other Italian states. Unfortunately, due to the need to cover military expenses, the Regie Finanze had to exceed in the production of paper money and this weakened its value over time. This led to distrust of the banknote on the part of the Italians until a law enacted on July 27, 1800 caused its circulation to be definitively stopped. But once the political unity of Italy was finally reached, the problem of trade arose: in fact, despite the fact that every part of Italy was part of a certain political unity, this unity failed as regards the exchanges of goods throughout the territory. With the Royal Decree of July 17, 1861, the new Piedmont lira was created, which later took the name of Italian lira. It was the currency of the unification of the kingdom of Italy. With the Pepoli law, the issue of 14 coins was started: five in gold, five in silver and four in bronze. Before the new monetary systemthere were 282 different coins throughout the country, of which 133 in gold, 64 in silver, 34 in eroded (alloy of silver and copper, from the Latin aerosum, rich in copper) and 51 in bronze or copper. The new coin depicted the profile of Vittorio Emanuele II and the Savoy coat of arms on the back. Later coins were minted with the faces of other kings who followed Vittorio Emanuele, namely Umberto I, Vittorio Emanuele III and Umberto II. The large denomination paper money was introduced as convertible currency, in the sense that it could be requested to be converted into precious metal at the issuing institution, and its value was equal to 4.5 g. of silver and 0.29032225 g. gold. After the political unification of Italy, the National Bank of the Sardinian States, later transformed into the National Bank in the Kingdom of Italy, issued the following coins: bearer banknotes of 25, 50, 100, 500 and 1,000 lire, gold metal coins of 5, 10, 20, 50 and 100 lire, silver metal coins of 50 cents and 1, 2 and 5 lire and finally bronze metal coins of 1, 2, 5 and 10 cents. I will tell the rest of the history of the Italian lira in the next article. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

sito

INFORMAZIONI/INFORMATION. (5 ottobre 2021)

Annunci

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

sito internet

SALUTI/GREETINGS. (5 ottobre 2021)

Annunci

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

sito internet

INFORMAZIONI/ INFORMATION. (4 ottobre 2021)

Annunci

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

sito

SALUTI\ GREETINGS. (4 ottobre 2021)

Annunci
Un Saluto speciale a tutti i Lettori 
di Sroryteller's Eye Word!

A special Greeting to all 
Sroryteller's Eye Word Readers!

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

sito

POST ORDINARIO: INFORMAZIONI E CONDIVISIONI. (2 ottobre 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Nonostante ho passato la nottata quasi insonne, devo ammettere che a parte un leggero senso di stanchezza mi sento davvero in ottima forma, sia fisicamente che mentalmente, e questo è il motivo per cui ho deciso di scrivere questo breve articolo di sabato pomeriggio, poco prima di intraprendere le mie ore di studio. Quello che sto studiando e le novità che ho inserito nella mia quotidianità saranno argomento di un prossimo articolo dedicato. Detto ciò proprio stamattina mi è giunta una mail molto interessante, dal mio stimato collega di penna Emanuele Marcuccio, o meglio dal suo blog “Pro Lettura e Cultura”, che vi invito a seguire. Ebbene si tratta di un invito di partecipazione al concorso poetico “L’arte in versi”, il quale reputo tra i miei preferiti insieme a pochi altri sul territorio nazionale italiano. Le sezioni sono davvero molte e il prezzo di partecipazione, rispetto ad altri dello stesso calibro, è assolutamente accessibile. Trovate le informazioni utili nei link sottostanti. Io penso che parteciperò e credo, qualora siate del settore, che sia una bella esperienza di cui far parte. Prima di concludere vi ringrazio ancora una volta per le tante visualizzazioni e apprezzamenti che avete portato nel magico mondo di Storyteller’s Eye nel corso di queste prime giornate di pubblicazioni, in seguito alla mia pausa. Siete davvero in tanti. Spero di riuscire con il tempo a ricambiare. Intanto stavo pensando che non sarebbe una brutta idea un nuovo “Follow & Follow”, per creare nuovamente un momento dedicato alla condivisione e all’aiuto reciproco. Nonostante il titolo che lo contraddistingue, molti di voi sapranno che non si tratta solo di scambio di like e segui, ma anche e soprattutto scambio di consigli e perchè no di messaggi e piccole produzioni creative. Fatemi dunque sapere con un commento se vi farebbe piacere. A me moltissimo. In caso di vostro apprezzamento mi organizzerei di conseguenza. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci
locandina del concorso “L’Arte in Versi”

Greetings to all, Dear Readers! Despite having spent the night almost sleepless, I must admit that apart from a slight sense of fatigue I feel really in great shape, both physically and mentally, and this is why I decided to write this short article on Saturday afternoon, just before to undertake my study hours. What I am studying and the news that I have included in my daily life will be the subject of a future dedicated article. Having said that, just this morning I received a very interesting email from my esteemed pen colleague Emanuele Marcuccio, or rather from his blog “Pro Lettura e Cultura”, which I invite you to follow. Well, it is an invitation to participate in the poetic competition “L’arte in versi”, which I consider among my favorites along with a few others on the Italian national territory. The sections are really many and the participation price, compared to others of the same caliber, is absolutely affordable. Find useful information in the links below. I think I will participate and I believe, if you are in the sector, that it is a good experience to be part of. Before concluding, I thank you once again for the many views and appreciations that you have brought to the magical world of Storyteller’s Eye during these first days of publications, following my break. You are really many. I hope to be able to reciprocate over time. Meanwhile, I was thinking that a new “Follow & Follow” would not be a bad idea, to create again a moment dedicated to sharing and mutual help. Despite the title that distinguishes it, many of you will know that it is not just about the exchange of likes and follow, but also and above all the exchange of advice and why not of messages and small creative productions. So let me know with a comment if you would like it. To me very much. In case of your appreciation, I would organize myself accordingly. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

LINK DEL BANDO DI CONCORSO:

proletteraturacultura.com/2021/06/10-edizione-del-premio-nazionale-di-poesia-l-arte-in-versi-scadenza-di-invio-per-partecipare-fissata-al-31-12-2021.html

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

siti

INFORMAZIONI/INFORMATION. (2 ottobre 2021)

Annunci

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

siti

BUON WEEKEND/ GOOD WEEKEND! (2 ottobre 2021)

Annunci
Buona giornata e 
buon weekend a tutti!

Good day and 
good weekend everyone!

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

siti

INFORMAZIONI/ INFORMATION. (1 ottobre 2021)

Annunci

Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

utente=StorytellersEyeWord” title=”sito”>sito

SALUTI/ GREETINGS. (1 ottobre 2021)

Annunci
Un Saluto e una Buona Giornata 
a tutti i lettori di 
Storyteller's Eye Word!


Greetings and a Good Day 
to all readers of 
Storyteller's Eye Word!

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

sito

POST ORDINARIO: COME SI SVOLGERANNO LE PROSSIME GIORNATE DI PUBBLICAZIONE. (1 ottobre 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Con il post di oggi voglio darvi delucidazioni in merito a come proseguiranno le attività e gli appuntamenti nei prossimi giorni qui nel magico mondo di Storyteller’s Eye. Per chi ha avuto modo di leggere il mio articolo uscito ieri sa bene il perchè sono momentaneamente sparita nel corso del mese precedente e perchè ho dovuto necessariamente staccare, non solo dalle attività del blog, bensì da ogni aspetto del mio lavoro, principalmente orientato alla scrittura creativa. Oggi per mia fortuna mi sento molto meglio e ben disposta a ricominciare. Sinceramente non vedevo l’ora. Come ho scritto nel post di ieri ho tanti progetti in mente! Detto ciò il senso di questa pubblicazione è che voglio comunicarvi che come rima cosa voglio recuperare e rendere disponibili tutti quegli articoli promessi prima della pausa. Le pubblicazioni saranno disposte tra lunedì 4 ottobre e venerdì 8. Giovedì 7 troverete in più un post di natura informativa circa una piccola novità molto carina che voglio inserire nel blog. Per rispolverare le idee circa i titoli degli articoli arretrati lascio in seguito l’elenco con programmazione dei giorni completa. Prima di concludere ci tengo nuovamente a ringraziarvi. Sono tornata a scrivere soltanto ieri, ma già le visualizzazioni e gli apprezzamenti sono lievitati notevolmente. Potete liberamente commentare con consigli e idee da aggiungere sul blog, ad ogni modo qualsiasi commento, anche solo per un saluto, è ben accetto, basta seguire sempre le regole a voi già note da tempo. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

PROGRAMMA DEI PROSSIMI GIORNI:

  • LIBERO PENSIERO: OMAGGIO A GINO STRADA. (lunedì 4 ottobre)
  • VIAGGI : STORIA DELLA LIRA ITALIANA, prima parte. (martedì 5 ottobre)
  • LIBERO PENSIERO: SULLA QUESTIONE VACCINO ANTI COVID. (mercoledì 6 ottobre)
  • POST ORDINARIO A SORPRESA. (giovedì 7 ottobre)
  • DIARIO DI LIBERO PENSIERO: ESPERIENZE CHE NUTRONO L’ANIMA. (venerdì 8 ottobre)
Annunci

Greetings to all, Dear Readers! With today’s post I want to give you some insight into how the activities and appointments will continue in the coming days here in the magical world of Storyteller’s Eye. For those who have had the opportunity to read my article published yesterday, they know why I temporarily disappeared during the previous month and why I had to necessarily disconnect, not only from the activities of the blog, but from every aspect of my work, mainly oriented to writing. creative. Fortunately for me today I feel much better and willing to start over. Honestly, I was looking forward to it. As I wrote in yesterday’s post I have many projects in mind! Having said that, the meaning of this publication is that I want to tell you that what rhyme I want to recover and make available all those articles promised before the break. The publications will be arranged between Monday 4th October and Friday 8. Thursday 7th you will also find an informative post about a very nice little news that I want to insert in the blog. To brush up on the ideas about the titles of the back articles, I leave the list with the complete program of the days below. Before concluding, I would like to thank you again. I went back to writing only yesterday, but already the views and appreciations have risen considerably. You can freely comment with tips and ideas to add on the blog, however any comment, even just for a greeting, is welcome, just follow the rules already known to you for some time. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

PROGRAM FOR THE NEXT DAYS:

  • LIBERO PENSIERO: TRIBUTE TO GINO STRADA. (Monday 4 October)
  • VIAGGI: HISTORY OF THE ITALIAN LIRA, first part. (Tuesday 5 October)
  • LIBERO PENSIERO: ON THE ISSUE OF ANTI COVID VACCINE. (Wednesday 6 October)
  • POST ORDINARY, SURPRISE. (Thursday 7 October)
  • DIARIO DI LIBERO PENSIERO: EXPERIENCES THAT FEED THE SOUL. (Friday 8 October)

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

sito internet

POST ORDINARIO: COSA E’ SUCCESSO?? (30 settembre 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Il titolo è emblematico e sicuramente idoneo alla situazione. Cosa è successo?? A volte me lo chiedo pure io! In realtà ho dovuto concedermi questa lunga pausa perchè semplicente dovevo dare la priorità alla salute. Come sapete soffro da molti anni di diversi malesseri, di cui non ho mai spiegato esattamente la loro identità, ma ci sarà modo di farlo. Nella mia condizione non vi è mai un momento in cui si sta davvero bene e si oscilla tra periodi di maggiore benessere altri davvero difficili da gestire. Nulla di troppo compromettende o pericoloso, come tendo sempre a precisare, ma si tratta di una condizione che merita riguardo e attenzione. Vista la situazione mi sono resa conto di dover bloccare tutte le mie attività, e fortunatamente il mio lavoro me lo permette, dedicandomi al problema sorto. Era infatti necessario per me ristabilire un equilibrio fisico e di conseguenza emotivo idoneo per ritornare alla mia quotidiana routine. E’ per questa ragione mi sono confrontata con persone a me care e figure professionali competenti perchè ciò avvenisse nel più breve tempo possibile. Con calma vi illustrerò anche i cambimenti che ho inserito nella mia quotidianità per raggiugere i miei obbiettivi. Detto questo oggi sono finalmente qui a scrivere nuove pagine del blog, sicuramente rigenerata nella mente e nel corpo. Mi sono subito messa all’opera per mettere in atto nuovi progetti, sia personali che voglio condividere, sia rivolti a voi e al blog. Alcuni riguardano idee messe da parte di cui vi avevo già detto qualcosa, altre sono totalmente nuove. I prossimi giorni li dedicherò principalmente a illustrare tutte le novità, al fine di stabilire un’adeguata ripartenza. Prima di concludere ci tengo a ringraziare il grande numero di persone, dall’Italia e dall’estero, che hanno continuato a seguire il magico mondo di Storyteller’s Eye nonostante la mia assenza e la mancanza di nuovi contenuti di cui usufruire. Vi ricordo infine di lasciare un commento scrivendo in esso cosa vi farebbe piacere leggere, a partire dai contenuti delle classiche rubriche a tema storico, culturale e letterario, ma mi renderebbe ulteriormente entusiasta, soprattutto in questo periodo di rinascita del blog, argomentare in modo riflessivo rispetto a varie tematiche. Se avete qualche idea scrivete senza indugio. Ovviamente siete liberi di commentare come più vi aggrada, a patto che le regole siano sempre seguite, non sono cambiate dai tempi in cui ho deciso di rendervele note. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers! The title is emblematic and certainly suitable for the situation. What happened?? Sometimes I ask myself too! In reality I had to allow myself this long break because I simply had to give priority to health. As you know, I have been suffering for many years from various ailments, of which I have never explained their exact identity, but there will be a way to do it. In my condition there is never a moment in which one is really well and oscillates between periods of greater well-being and others that are really difficult to manage. Nothing too compromising or dangerous, as I always tend to point out, but it is a condition that deserves consideration and attention. Given the situation, I realized that I had to block all my activities, and fortunately my work allows me, dedicating myself to the problem that arose. It was in fact necessary for me to re-establish a physical and consequently emotional balance suitable to return to my daily routine. It is for this reason that I have dealt with people dear to me and competent professional figures so that this happens in the shortest possible time. Calmly I will also illustrate the changes that I have included in my daily life to achieve my goals. Having said that today I am finally here to write new pages of the blog, certainly regenerated in mind and body. I immediately set to work to implement new projects, both personal that I want to share, and aimed at you and the blog. Some are about stored ideas that I have already told you about, others are totally new. The next few days I will devote them mainly to illustrating all the news, in order to establish an adequate restart. Before concluding, I would like to thank the large number of people, from Italy and abroad, who have continued to follow the magical world of Storyteller’s Eye despite my absence and the lack of new content to use. Finally, I remind you to leave a comment by writing in it what you would like to read, starting from the contents of the classic columns on a historical, cultural and literary theme, but it would make me even more enthusiastic, especially in this period of the blog’s rebirth, to argue in a reflective way with respect to various issues. If you have any ideas, write without delay. Obviously you are free to comment as you like, as long as the rules are always followed, they have not changed since I decided to make them known to you. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

sito

INFORMAZIONI/INFORMATIONS. (30 settembre 2021)

Annunci
Fra poco nuovo articolo sul blog! Soon new article on the blog!

Vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

siti web

LIBERO PENSIERO: OMAGGIO A GINO STRADA. (4 ottobre 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori. Oggi voglio ricordare con poche semplici parole di un uomo che prima di lasciare questa dimensione il 13 agosto scorso, ha dedicato la sua vita alle persone e alla loro salute. Nel 1994 grazie a lui e la moglie Teresa Sarti viene fondata Emergency, una realtà nobile, ricca di valori, creata allo scopo di  portare cure medico-chirurgiche di elevata qualità e gratuite alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà. Numerosi sono i suoi aiuti umanitari, nelle terre desolate e distrutte dalla guerra, come ad esempio il Ruanda, la Cambogia e pure l’Afghanistan. Proprio in quest’ultimo fonda tre nuovi ospedali, un reparto maternità e tantissimi punti di primo soccorso. Credo non sia semplice vivere così, costantemente confinato nei luoghi del mondo più tragici, dove la morte arriva come un demone e ti porta via con sé da un momento all’altro. Eppure lui ha sempre guardato oltre sé stesso portando il merito del coraggio, del sostegno sociale, trascinando senza indugio la fame, la miseria e la disperazione della povera gente. Potrei parlare per ore, portare fatti e informazioni prese qua e là da internet, ma alla fine per ricordare e omaggiare una persona non servono molte parole. Basta il nome a volte, questo è il suo caso. Ho sempre stimato le attività promosse e portate avanti da Gino e da Emergency, ho sempre guardato ad essi con profonda ammirazione e rispetto. Nonostante egli non sia più fra noi ricorderò e ricorderemo sempre il nome di Emergency associato a quello di Gino Strada e credo sia il minimo. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers. Today I want to remember with a few simple words of a man who, before leaving this dimension on August 13th, dedicated his life to people and their health.In 1994, thanks to him and his wife Teresa Sarti, Emergency was founded, a noble company, rich in values, created with the aim of bringing high quality and free medical-surgical treatments to the victims of wars, landmines and poverty.Numerous are his humanitarian aid, in wastelands and destroyed by war, such as Rwanda, Cambodia and even Afghanistan. In the latter he founded three new hospitals, a maternity ward and many first aid points. I think it is not easy to live like this, constantly confined to the most tragic places in the world, where death arrives like a demon and takes you away with it at any moment.Yet he has always looked beyond himself, bringing the merit of courage, of social support, dragging along without delay the hunger, misery and despair of the poor people.
I could talk for hours, bring facts and information taken here and there from the internet, but in the end it doesn’t take many words to remember and pay homage to a person.Sometimes the name is enough, this is the case with him.
I have always esteemed the activities promoted and carried out by Gino and Emergency, I have always looked at them with deep admiration and respect.
Although he is no longer with us, I will remember and we will always remember the name of Emergency associated with that of Gino Strada and I think it is the minimum.With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade!Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

sito

POST ORDINARIO: SI TORNA A SCRIVERE DOPO ALCUNI GIORNI DI PAUSA. (30 agosto 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Queste giornate di relax e di stop del blog, e di conseguenza di tutte le attività di scrittura, si sono rivelate utili per acquisire nuova energia, principalmente mentale. Ultimamente infatti la stanchezza prendeva il sopravvento sulle mie azioni quotidiane e di certo questo non fa bene alla salute. Anche in quel caso, con una giusta alimentazione e integrazione, abitudini e stile di vita più sani, ho notato un buon giovamento. Ho passato alcuni giorni nella Francia meridionale in compagnia della mia famiglia, con l’intento di tornare in quei luoghi della Provenza da me tanto amati. Di questo ne parlerò in un articolo di DIARIO. Ci sono dunque alcuni argomenti, che hanno occupato molto spazio in notiziari e su internet, di cui vorrei compiere una personale riflessione. Di certo, ci tengo a precisarlo, non sono un’esperta di società o altre discipline umanistiche, perciò non mi considero tale. Si tratta semplicemente del punto di vista di una persona come un altra. A partire da domani troverete pubblicato un articolo che vi spiegherà il programma dei prossimi giorni. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci



Greetings to all, Dear Readers! These days of relaxation and stop of the blog, and consequently of all the writing activities, have proved useful to acquire new energy, mainly mental. Lately, in fact, fatigue took over my daily actions and certainly this is not good for my health. Even in that case, with the right nutrition and integration, healthier habits and lifestyle, I noticed a good benefit. I spent a few days in southern France in the company of my family, with the intention of returning to those places in Provence that I love so much. I will talk about this in a DIARIO article. There are therefore some topics, which have occupied a lot of space in the news and on the internet, of which I would like to make a personal reflection. Of course, I want to clarify it, I am not an expert in society or other humanities, so I do not consider myself as such.
It is simply the point of view of one person like another.
Starting tomorrow you will find an article published that will explain the program for the next few days. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm.
You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

classifiche

DIARIO DI LIBERO PENSIERO: L’IMPORTANZA DEI MESSAGGI SUBLIMINARI, LA MIA ESPERIENZA. (14 agosto 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Sapete bene che le mie pagine di diario contengono spesso riferimenti ad esperimenti che ho provato su me stessa, ad esperienze che ho provato sulla mia mente e sul mio corpo al fine di consigliare o meno qualcosa di cui possiate beneficiare. Quello di cui vi parlerò ha le seguenti caratteristiche. Spesso infatti si trovano sul web, in particolare oggigiorno su Youtube, video e audio contenenti messaggi subliminari. Questi infatti hanno la capacità di influenzare le nostre azioni e pensieri mediante il loro ascolto e visione. Ma procediamo con ordine, perché prima di raccontare la mia esperienza è bene introdurvi brevemente all’argomento. I messaggi subliminali sono tutte quelle affermazioni e concetti che vengono processati dal cervello in maniera inconscia. Si dice che il loro principale scopo sia quello di influenzare i nostri comportamenti e decisioni, ma in merito, gli psicologi mostrano opinioni differenti. Inoltre gli stessi creatori affermano come quest’ultimi non diano sempre gli effetti desiderati, ottenendo talvolta risultato totalmente opposti. La prima ricerca in merito fu realizzata nel 1919 da un certo Poetzle il quale stabilì una relazione tra gli stimoli subliminali, la suggestione post-ipnotica e la neurosi compulsiva.  A quel punto l’argomento venne abbandonato per lungo tempo e ripreso intorno agli ’50. Nel 1957 infatti il ricercatore del mercato nord-americano Vicary mostrò a una serie di persone delle immagini contenenti in sé messaggi invisibili che potevano essere percepite ma non in modo consapevole. Durante la proiezione di queste immagini appariva un fotogramma extra con il seguente messaggio: “Hai fame, mangia popcorn. Hai sete, bevi Coca Cola”. Il risultato fu sorprendente: l’aumento della vendita di popcorn raggiunse un 70% mentre che quella della Coca Cola solo il 20%. Lo scarso aumento di vendita di Coca Cola lo condusse ad una ricerca ancora più approfondita scoprendo che nei giorni dell’esperimento c’erano temperature basse e di conseguenza le persone non avevano necessità di bere. Sulla base di questi primitivi ed elementari studi ne sono seguiti altri, non solo con l’utilizzo di messaggi negativi, ma anche e soprattutto positivi come ad esempio, essere più positivi, curare stress, attacchi di panico, stati d’ansia ingiustificata, smettere di fumare, approcciarsi a stili di vita salutari con eventualmente un dimagrimento, acquisire autostima e altro. Ebbene proprio per questo ho provato anch’io e voglio parlavi della mia esperienza. Sono per ora pochi i giorni che mi approccio ai messaggi subliminari, circa una ventina. Spesso in questi video si chiede la costanza di almeno 30/40 giorni affinché risulti davvero efficace e programmato nel pensiero inconscio. Ascoltando questi audio non si percepisce assolutamente nulla di comprensibile, se non una sorta di bisbiglio che prosegue dall’inizio alla fine.Viene ricordato a chi ascolta che si può ascoltare senza prestargli particolare attenzione, mentre svolgiamo qualsiasi attività a parte alla guida di veicoli, io ad esempio li ascolto spesso mentre riordino ala casa o mentre scrivo. Sembra strano da dire anche a me, anche perché amo tutto ciò che cura naturalmente ma non sono una credulona e non credo mai ciecamente a tutto ciò che leggo o sento, ma ho percepito effetti positivi sulla mia psiche fin da subito in base alla natura dell’audio. Fin da subito ho ottenuto un atteggiamento più positivo rispetto all’obiettivo del messaggio. In particolare vorrei consigliarvi il canale Youtube che io sto utilizzando e che sembra portare contenuti davvero efficaci. Il nome è Lorenzo Grandi. Ovviamente il mio non é un invito a farvi credere e apprezzare i messaggi subliminari, condivido semplicemente la mia esperienza e consiglio dal momento che ho visto effetti positivi sulla mia persona. Sarei felice, qualora veste già provato o avete intenzione di provare, di ricevere un vostro commento per un confronto amichevole. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers!
You know well that my diary pages often contain references to experiments that I have tried on myself, to experiences that I have tried on my mind and body in order to recommend or not something you can benefit from.
The one I’m going to tell you about has the following characteristics.
In fact, videos and audios containing subliminal messages are often found on the web, particularly nowadays on Youtube. These in fact have the ability to influence our actions and thoughts through their listening and vision. But let’s proceed in order, because before telling my experience it is good to introduce you briefly to the subject. Subliminal messages are all those statements and concepts that are processed by the brain in an unconscious way. Their main purpose is said to be to influence our behaviors and decisions, but psychologists show different opinions on this. Furthermore, the creators themselves affirm that the latter do not always give the desired effects, sometimes obtaining totally opposite results. The first research on the subject was carried out in 1919 by a certain Poetzle who established a relationship between subliminal stimuli, post-hypnotic suggestion and compulsive neurosis. At that point the subject was abandoned for a long time and resumed around the 1950s. In fact, in 1957 the researcher of the North American market Vicary showed a series of people images containing invisible messages that could be perceived but not in a conscious way.
During the projection of these images an extra frame appeared with the following message: “You’re hungry, eat popcorn. You’re thirsty, drink Coca Cola ”.
The result was surprising: the increase in popcorn sales reached 70% while that of Coca Cola only 20%. The small increase in the sale of Coca Cola led him to an even deeper research discovering that in the days of the experiment there were low temperatures and consequently people did not need to drink. On the basis of these primitive and elementary studies, others followed, not only with the use of negative messages, but also and above all positive ones such as, for example, being more positive, treating stress, panic attacks, unjustified anxiety states, quitting smoking, approaching healthy lifestyles with possibly weight loss, gaining self-esteem and more. Well that’s why I tried it too and I want to talk to you about my experience. For now, I have been approaching subliminal messages for a few days, about twenty. Often in these videos the constancy of at least 30/40 days is asked for it to be really effective and programmed in the unconscious thought.
Listening to these audios there is absolutely nothing understandable, except a sort of whisper that continues from beginning to end.The listener is reminded that you can listen without paying particular attention to it, while we carry out any activity apart from driving vehicles. For example, I often listen to them while I tidy up at home or while I write. It seems strange to say to me too, also because I love everything that heals naturally but I am not a gullible and I never blindly believe everything I read or hear, but I felt positive effects on my psyche right away based on the nature of the ‘audio. Right from the start, I got a more positive attitude towards the goal of the message. In particular I would like to recommend the Youtube channel that I am using and that seems to bring really effective contents.
The name is Lorenzo Grandi. Obviously mine is not an invitation to make you believe and appreciate the subliminal messages, I simply share my experience and advice since I have seen positive effects on my person. I would be happy, if you have already tried on or you intend to try, to receive your comment for a friendly comparison. With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm. You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

web

VIAGGI: STORIA DELL’ EDITTO DI MILANO. (13 agosto 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Nel corso di questa giornata ho intenzione di spiegarvi, in maniera semplice e colloquiale, di un fatto, o forse un evento, definito dai molti come spartiacque e origine di una mentalità e cultura del tutto nuova. La tolleranza verso la nuova religione infatti, ovvero il cristianesimo, non solo sancì la fine della persecuzione di chi professava questa religione, ma diede origine a una vera e propria diffusione e propagazione della stessa. In breve infatti, lo stesso cristianesimo divenne una delle religioni dominanti sul territorio mondiale, molto più del giorno d’oggi. Questo evento prese il nome di ” Editto di Milano” e avvenne probabilmente il 13 giugno del 313 (manco a farlo apposta il 13 giugno é il giorno del mio compleanno) . Avvenne per opera degli imperatori romani Costantino e Licinio durante un altro evento avvenuto appunto a Milano. Le volontà dell’editto in questione erano dunque che chiunque potesse ” adorare a modo suo la divinità del cielo”. In verità però, contrariamente a quanto si potesse immaginare, la circolare fu redatta e pubblicata successivamente al fantomatico incontro milanese per opera di Licinio a Nicomedia, proprio in questa data, nonostante la proprietà del messaggio del documento siano attribuite a Costantino. Ad ogni modo in esso si presentava una significativa clausola: bisognava pregare unicamente per la salvezza dell’Impero. All’epoca inoltre non fu considerato un vero e proprio editto, in quanto confermava quanto pubblicato nel precedente risalente a due anni prima, per volontà dell’imperatore Galerio, che concedeva totale libertà di culto ai cristiani dopo la persecuzione di Diocleziano. In seguito alla pubblicazione dell’Editto di Milano le persecuzioni terminarono definitivamente. All’epoca i cristiani rappresentavano il 5% della popolazione romana e in particolare il 10% era a Roma, il 20% in Egitto e il 30% in Asia Minore. Tutti i beni precedentemente confiscati vengono restituiti. Il beneficio non sarà solo direttamente dei cristiani, ma di tutte le sottocategorie della religione cristiana, ad esempio dei manichei. La prolungata e forte tolleranza religiosa sarà nota e definita come la ” Pace di Constantino”, il che darà molto giovamento allo stesso impero, che scongiura quasi totalmente la possibilità di una guerra civile. Ovviamente l’uso del termine “tolleranza”, visti gli aspetti che determinano questo editto a livello civile, é maggiormente corretto rispetto al termine “libertà”. Per una vera e propria comprensione accettazione del cristianesimo bisognerà attendere fino al 325, anno cui verrà redatto e pubblicato l’Editto di Nicea, di cui mi farebbe piacere discuterne prossimamente sul blog. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers!
During this day I intend to explain, in a simple and colloquial way, a fact, or perhaps an event, defined by many as a watershed and the origin of a completely new mentality and culture.
In fact, tolerance towards the new religion, or Christianity, not only sanctioned the end of the persecution of those who professed this religion, but gave rise to a real diffusion and propagation of the same.
In fact, in short, Christianity itself became one of the dominant religions in the world, much more than today.
This event took the name of “Edict of Milan” and probably took place on June 13, 313 (needless to do it on purpose, June 13 is my birthday).
It happened through the work of the Roman emperors Constantine and Licinius during another event that took place precisely in Milan.
The will of the edict in question was therefore that anyone could “worship the divinity of heaven in his own way”.
In truth, however, contrary to what one might have imagined, the circular was drawn up and published after the elusive Milanese meeting by Licinius in Nicomedia, precisely on this date, despite the fact that the ownership of the message of the document is attributed to Constantine.
In any case, there was a significant clause in it: it was necessary to pray only for the salvation of the Empire.
Furthermore, at the time it was not considered a real edict, as it confirmed what was published in the previous one dating back to two years earlier, by the will of the emperor Galerius, who granted total freedom of worship to Christians after the persecution of Diocletian.
Following the publication of the Edict of Milan, the persecutions ended definitively.
At the time, Christians represented 5% of the Roman population and in particular 10% were in Rome, 20% in Egypt and 30% in Asia Minor.
All previously confiscated assets are returned.
The benefit will not only be directly of Christians, but of all sub-categories of the Christian religion, for example of the Manichaeans.
The prolonged and strong religious tolerance will be known and defined as the “Peace of Constantino”, which will greatly benefit the empire itself, which almost totally avoids the possibility of a civil war.
Obviously the use of the term “tolerance”, given the aspects that determine this edict at a civil level, is more correct than the term “freedom”.
For a real understanding and acceptance of Christianity we will have to wait until 325, when the Edict of Nicaea will be drawn up and published, which I would like to discuss soon on the blog.
With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade!
Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm.
You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next.
Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

sito internet