VIAGGI: STORIA DELL’ EDITTO DI MILANO. (13 agosto 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Nel corso di questa giornata ho intenzione di spiegarvi, in maniera semplice e colloquiale, di un fatto, o forse un evento, definito dai molti come spartiacque e origine di una mentalità e cultura del tutto nuova. La tolleranza verso la nuova religione infatti, ovvero il cristianesimo, non solo sancì la fine della persecuzione di chi professava questa religione, ma diede origine a una vera e propria diffusione e propagazione della stessa. In breve infatti, lo stesso cristianesimo divenne una delle religioni dominanti sul territorio mondiale, molto più del giorno d’oggi. Questo evento prese il nome di ” Editto di Milano” e avvenne probabilmente il 13 giugno del 313 (manco a farlo apposta il 13 giugno é il giorno del mio compleanno) . Avvenne per opera degli imperatori romani Costantino e Licinio durante un altro evento avvenuto appunto a Milano. Le volontà dell’editto in questione erano dunque che chiunque potesse ” adorare a modo suo la divinità del cielo”. In verità però, contrariamente a quanto si potesse immaginare, la circolare fu redatta e pubblicata successivamente al fantomatico incontro milanese per opera di Licinio a Nicomedia, proprio in questa data, nonostante la proprietà del messaggio del documento siano attribuite a Costantino. Ad ogni modo in esso si presentava una significativa clausola: bisognava pregare unicamente per la salvezza dell’Impero. All’epoca inoltre non fu considerato un vero e proprio editto, in quanto confermava quanto pubblicato nel precedente risalente a due anni prima, per volontà dell’imperatore Galerio, che concedeva totale libertà di culto ai cristiani dopo la persecuzione di Diocleziano. In seguito alla pubblicazione dell’Editto di Milano le persecuzioni terminarono definitivamente. All’epoca i cristiani rappresentavano il 5% della popolazione romana e in particolare il 10% era a Roma, il 20% in Egitto e il 30% in Asia Minore. Tutti i beni precedentemente confiscati vengono restituiti. Il beneficio non sarà solo direttamente dei cristiani, ma di tutte le sottocategorie della religione cristiana, ad esempio dei manichei. La prolungata e forte tolleranza religiosa sarà nota e definita come la ” Pace di Constantino”, il che darà molto giovamento allo stesso impero, che scongiura quasi totalmente la possibilità di una guerra civile. Ovviamente l’uso del termine “tolleranza”, visti gli aspetti che determinano questo editto a livello civile, é maggiormente corretto rispetto al termine “libertà”. Per una vera e propria comprensione accettazione del cristianesimo bisognerà attendere fino al 325, anno cui verrà redatto e pubblicato l’Editto di Nicea, di cui mi farebbe piacere discuterne prossimamente sul blog. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stella e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home page e confermare. È possibile votare un numero illimitato di volte, basta attendere 60 minuti tra una votazione e l’altra. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers!
During this day I intend to explain, in a simple and colloquial way, a fact, or perhaps an event, defined by many as a watershed and the origin of a completely new mentality and culture.
In fact, tolerance towards the new religion, or Christianity, not only sanctioned the end of the persecution of those who professed this religion, but gave rise to a real diffusion and propagation of the same.
In fact, in short, Christianity itself became one of the dominant religions in the world, much more than today.
This event took the name of “Edict of Milan” and probably took place on June 13, 313 (needless to do it on purpose, June 13 is my birthday).
It happened through the work of the Roman emperors Constantine and Licinius during another event that took place precisely in Milan.
The will of the edict in question was therefore that anyone could “worship the divinity of heaven in his own way”.
In truth, however, contrary to what one might have imagined, the circular was drawn up and published after the elusive Milanese meeting by Licinius in Nicomedia, precisely on this date, despite the fact that the ownership of the message of the document is attributed to Constantine.
In any case, there was a significant clause in it: it was necessary to pray only for the salvation of the Empire.
Furthermore, at the time it was not considered a real edict, as it confirmed what was published in the previous one dating back to two years earlier, by the will of the emperor Galerius, who granted total freedom of worship to Christians after the persecution of Diocletian.
Following the publication of the Edict of Milan, the persecutions ended definitively.
At the time, Christians represented 5% of the Roman population and in particular 10% were in Rome, 20% in Egypt and 30% in Asia Minor.
All previously confiscated assets are returned.
The benefit will not only be directly of Christians, but of all sub-categories of the Christian religion, for example of the Manichaeans.
The prolonged and strong religious tolerance will be known and defined as the “Peace of Constantino”, which will greatly benefit the empire itself, which almost totally avoids the possibility of a civil war.
Obviously the use of the term “tolerance”, given the aspects that determine this edict at a civil level, is more correct than the term “freedom”.
For a real understanding and acceptance of Christianity we will have to wait until 325, when the Edict of Nicaea will be drawn up and published, which I would like to discuss soon on the blog.
With these words I conclude, I remind you to leave a star and vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade!
Just click in the blue bar below the article or in the blue banners on the home page and confirm.
You can vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next.
Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.

Always Yours, Storyteller.

sito internet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...