LIBERO PENSIERO: Tecnica del digiuno consapevole. (23 aprile 2021)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Come precedentemente spiegato nei saluti quotidiani a causa di numerosi impegni nel corso della giornata di ieri, 22 aprile, l’articolo della rubrica LIBERO PENSIERO lo pubblico oggi. Voglio parlarvi infatti di una parte fondamentale di questo percorso verso la consapevolezza di sé, ovvero il “digiuno consapevole”. Nonostante il titolo che gli viene attribuito, non si tratta di un digiuno estremo, a differenza di quelli promossi a livello religioso e spirituale, compiuti spesso da monaci, uomini e donne di chiesa e fanatici, si tratta di un di un periodo che può durare da alcune ore a qualche giorno in cui l’alimentazione si riduce drasticamente affinché il corpo debba dedicare minor tempo alla digestione del cibo e maggiore alla cura degli organi interni e più in generale di se. Questa “cura “e in realtà un momento che il corpo prende consapevolezza delle infiammazioni e dei malesseri che possiede e li ascolta, ponendovi rimedio. Parlando materialmente di questo digiuno esso si completa in piccoli pasti la base soltanto di frutta e verdura cruda, succhi di frutta, semi oleosi e infusi o tisane. Il tutto deve essere poi accompagnato da abbondante bagni di sole e aria fresca e sessioni di footing e camminate ( perciò è preferibile farlo in periodi caldi). La stesura di questo articolo avviene alla fine del mio “digiuno”. Di tutto il mio percorso si tratta forse dell’aspetto di cui ho ricavato più giovamento. Il mio ” digiuno ” in particolare prevedeva 3 giorni in questo modo. Ciò in cui vedo davvero la differenza, anche perché non l’ho fatto con l’intenzione di perdere peso come tanti quando iniziano un periodo di digiuno, é nel senso di leggerezza generale, meno dolori su tutto il corpo e la pelle ha un aspetto più sano. Questo tipo di alimentazione mi ha reso più consapevole di ciò che mangio, di quanto spesso ignoriamo ciò che fa bene e ciò che fa male al nostro corpo, ignoriamo che se corpo duole, ha dolori di varia natura, il digiuno, al di là di quanto ci hanno sempre detto, è la strada migliore affinché il corpo si possa dedicare totalmente alla guarigione. La verità è che spesso dimentichiamo di ascoltarci e quindi non vediamo e notiamo aspetti di noi che sono sotto i nostri occhi. Lo stesso Marcel Proust diceva che gran parte della conoscenza di un medico deriva dal malato. Noi stessi siamo i veri guaritori perché solo noi conosciamo al meglio il nostro corpo. Tutti gli esseri viventi più evoluti, persino i nostri cani domestici, nel momento in cui sanno di star male, digiunano finché non si sentono meglio. Antica citazione del maestro Rumi dice che la nostra prima forma di medicina non dovrebbero essere i farmaci, bensì il digiuno stesso. Personalmente lo consiglio. Ognuno lo può svolgere come meglio crede secondo i propri gusti. Non è necessario che sia duraturo per giorni, si può compiere sul singolo pasto all’occorrenza, magari in seguito a un pranzo o una cena abbondante, ma anche essere preso con lo spirito di un momento di disintossicazione e farlo durare 2-3 giorni. Conoscevate già questa pratica? L’avevate già sperimentata su voi stessi?Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stellina, un commento e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo o nei banner blu in home e confermare. E’ possibile votare un numero illimitato di volte, basterà attendere 60 minuti tra un voto e quello successivo. Un abbraccio a tutti!

Annunci

Greetings to all, Dear Readers! As previously explained in the daily greetings due to numerous commitments during the day yesterday, April 22, the article in the FREE PENSIERO column is published today.
In fact, I want to tell you about a fundamental part of this path towards self-awareness, that is, “conscious fasting”.Despite the title attributed to it, it is not an extreme fast, unlike those promoted on a religious and spiritual level, often performed by monks, men and women of the church and fanatics, it is a period that can last from a few hours to a few days in which nutrition is drastically reduced so that the body has to devote less time to digesting food and more time to take care of the internal organs and more generally of itself. This “cure” is actually a moment when the body becomes aware of the inflammations and ailments it possesses and listens to them, remedying them.
Speaking materially of this fast, it is completed in small meals the basis of only raw fruit and vegetables, fruit juices, oil seeds and infusions or herbal teas. All this must then be accompanied by abundant sunbathing and fresh air and jogging and walking sessions (therefore it is preferable to do it in hot periods). The writing of this article takes place at the end of my “fast”.
Of all my path it is perhaps the aspect that I have benefited most from.
My “fast” in particular included 3 days in this way.
What I really see the difference in, also because I didn’t do it with the intention of losing weight like so many when they start a fasting period, is in the sense of general lightness, less pain all over the body and skin looks healthier.
This type of diet has made me more aware of what I eat, of how often we ignore what is good and what hurts our body, we ignore that if the body hurts, it has pains of various kinds, fasting, beyond what they have always told us, is the best way for the body to be totally dedicated to healing.
The truth is that we often forget to listen to ourselves and therefore do not see and notice aspects of ourselves that are before our eyes.
Marcel Proust himself said that much of a doctor’s knowledge comes from the sick person. We ourselves are the true healers because only we know our body best.
All the most evolved living beings, even our domestic dogs, when they know they are sick, fast until they feel better. Ancient quote from master Rumi says that our first form of medicine should not be drugs, but fasting itself. I personally recommend it.
Everyone can do it as they see fit according to their tastes. It does not need to last for days, it can be done on a single meal if necessary, perhaps following a large lunch or dinner, but also be taken with the spirit of a moment of detoxification and make it last 2-3 days.
Did you already know this practice? Have you already experienced it on yourself? With these words I conclude, I remind you to leave a star, a comment and to vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar under the article or in the blue banners on the home page and confirm.
It is possible to vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between one vote and the next. Hugs to all!

Sempre Vostra, Storyteller.


Always Yours, Storyteller.

sito

3 pensieri riguardo “LIBERO PENSIERO: Tecnica del digiuno consapevole. (23 aprile 2021)

  1. Ciao Eleonora, io già la conoscevo 1uesta pratica e c’ è stato un periodo in cui l’ ho messa in pratica, però il mio semi digiuno l’ ho eseguito soltanto un giorno a settimana. Ora come ora non l’ ho più ripetuto, magari chissà anch’io io riprenderò magari con l’ aiuto del clima più caldo. E comunque anche effettuando un solo giorno a settimana, avevo notato dei piccoli benefici. Grazie di condividere con noi la tua esperienza di percorso consapevole che stai facendo.

    Piace a 1 persona

    1. Sono esperienze da vivere secondo la propria possibilità e senza sforzo. Sicuramente se ne beneficia davvero molto e la consiglio. Grazie per aver condiviso la tua opinione e per aver letto l’articolo!🤗🤗

      "Mi piace"

  2. Beh, ogni abuso è nocivo: un bicchiere di vino a pranzo e a cena non fa male, così una birra; ma entrambi possono avviare all’alcolismo peggiore.

    Secondo me è la moderazione quotidiana, equilibrata e variata, giornalmente praticata a nutrire una vita che alterna lavoro, ricreazione, riposo: al chiuso delle abitazioni, all’aria aperta ovunque possibile.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...