LIBERO PENSIERO EXTRA: PENSIERO PER LA BEFANA. (6 gennaio 2020)

Annunci

Un Saluto a tutti, Cari Lettori! Auguro nuovamente a tutti voi una buona giornata della Befana con una citazione o meglio una classica filastrocca, di quelle che si recitano ai bambini, scritta dal grande maestro Gianni Rodari. La scelta non è a caso: come per i più svariati argomenti anche la Befana ha citazioni che vengono dal genio di moltissimi intellettuali e personaggi famosi. Ma questa giornata piú di altre secondo me va vissuta per ciò che é, ovvero una festa rivolta ai bambini. Gli adulti non vivono questo giorno in maniera analoga a loro, motivo per cui anche le citazioni, se non sono scritte con il giusto spirito, risultano spoglie e prive del fascino con il quale il bambino la vive. Perciò, per dare maggiormente a voi lettori l’impressione di un momento fiabesco, ho compiuto questa scelta. Egli si rivolge direttamente ad essa, ma non con comuni parole. Sembra quasi una preghiera, una supplica. La povertà colpisce tutti, nostro malgrado, senza pietà e distinzioni. La miseria può arrivare da un momento all’altro nelle famiglie, colpendo anche i più piccoli, che del mondo degli adulti spesso pagano le conseguenze, magari proprio con la mancanza di un piccolo presente che tengo conto della loro importanza nelle vite dei propri cari. Perciò la richiesta é semplice: che tutti i bambini del mondo possano vivere questa giornata senza pensieri, grandi sacrifici e sofferenze ingiuste. Trovo questo pensiero davvero bello. A volte ci dimentichiamo della vera importanza per i bambini della festa della Befana, non solo per un mancato regalo materiale, ma anche perchè gli adulti non danno a questo giorno la giusta attenzione. Amare un bambino é anche il rispetto per la sua vita e tutti i piccoli elementi che la compone. Citazione in lingua inglese nel primo commento. Con queste parole concludo, vi ricordo di lasciare una stellina e un commento per farmi conoscere la vostra opinione, di seguire il blog e di votare per Storyteller’s Eye Word su Net-Parade! Basta cliccare nella barra blu sotto l’articolo nei banner blu in home e confermare. E’ possibile votare un numero illimitato di volte, basterà attendere 60 minuti tra un voto e quello successivo. Un abbraccio a tutti!

Greetings to all, Dear Readers! Once again, I wish you all a good day of the Befana with a quote or rather a classic nursery rhyming, of those that are recited to children, written by the great master Gianni Rodari. The choice is not by chance: as with the most varied topics, Befana also has quotations that come from the genius of many intellectuals and famous people. But this day more than others, in my opinion, must be lived for what it is, which is a feast aimed at children. Adults do not live this day in a similar way to them, which is why even the quotations, if they are not written in the right spirit, are bare and devoid of the charm with which the child lives it. Therefore, in order to give more readers the impression of a fairytale moment, I made this choice. He addresses it directly, but not in common words. It almost seems like a prayer, a supplication. Poverty affects everyone, in spite of ourselves, without mercy and distinction. Poverty can come at any moment in families, affecting even the youngest, who in the adult world often pay the consequences, perhaps precisely with the lack of a small present that I take into account their importance in the lives of their loved ones. Therefore the request is simple: that all the children of the world can live this day without thoughts, great sacrifices and unjust suffering. I find this thought really nice. Sometimes we forget the real importance for the children of the Befana festival, not only for a lack of material gift, but also because adults do not give this day the right attention. Loving a child is also respect for his life and all the small elements that make it up. With these words I conclude, I remind you to leave a starlet and a comment to let me know your opinion, to follow the blog and to vote for Storyteller’s Eye Word on Net-Parade! Just click in the blue bar below the article in the blue banners on home and confirm. It is possible to vote an unlimited number of times, just wait 60 minutes between votes. A hug to everyone!

Sempre Vostra, Storyteller.

siti web
Annunci
Annunci

6 pensieri riguardo “LIBERO PENSIERO EXTRA: PENSIERO PER LA BEFANA. (6 gennaio 2020)

  1. They told me, dear Befana, | that you fill the wool sock, | that all children, if they are good, | from you they receive rich gifts. | I have always been good | but you never brought me a gift. | Also this year in the calendar | you pass just right on time, | but I’m afraid, poor thing, | that you travel by direct train: | a train that skips many stations | where there are good children. | I sent you this letter | to get you accelerated! | O dear Befana, take a train | that you stop at every child’s home, | that stop at the houses of the poor | with many gifts and many confetti.

    Gianni Rosaria.

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...