EMPATIA: STORIE PARANORMALI (prima parte)

Annunci

Un saluto a tutti, Cari Lettori! Oggi finalmente inizia il mio racconto a tema halloween e come ho già definito nell’articolo di ieri introduttivo (che vi invito a leggere se ancora non lo aveste fatto https://storytellerseyewords.com/2020/10/23/viaggi-la-storia-di-halloween-23-ottobre-2020/) si parlerà di leggende inerenti ai fenomeni paranormali, ovvero il grande mondo parallelo e a noi sconosciuto di anime e fantasmi, vittime in passato di morti violente ed esistenze dannate. Prima di iniziare

ci tengo a ringraziarvi per il gran numero di apprezzamenti che avete lasciato al precedente articolo dell’evento, ciò non solo mi rende felice ma mi porta a comprendere se i contenuti che porto sul blog sono apprezzati o no. Detto questo, iniziamo. Oggi non tratterò una sola leggenda, bensì tre, legata a ville e castelli veramente unici. Prima storia di oggi è quella della “Casa Rossa”, questo il suo nome più emblematico, ciò perchè osservando le pareti esterne si notano dei punti in cui la tinta ancora risalta, appunto di un bel rosso mattone. La dimora, una villa storica, è stata abbandonata molto tempo fa, risultando oggi fatiscente e ricca di arbusti selvatici che crescono al suo interno. Questo la resa il covo ideale di spettri e spiriti, che ormai sono diventati i veri proprietari della villa. Altri appellativi con cui viene riconosciuta è “Villa delle Streghe” anche se in realtà si chiama ” Villa De Vecchi”. Si trova nella città di Cortenuova, in provincia di Lecco, e venne costruita tra il 1854 e il 1858 per volontà del Conte Felice de Vecchi, allo scopo di usufruirne come residenza estiva. La storia che si narra riguardo a questa villa ha dei risvolti davvero macabri: sembra infatti che il conte non poté godere a lungo della sua nuova dimora in quanto pochi anni dopo la sua costruzione trovò sua moglie morta in una delle stanze e la figlia scomparve, senza lasciare traccia. Per cause ai posteri ignote, anche il conte stesso morì nel 1862. La casa allora venne data in eredità al fratello del conte, ma un episodio analogo tornò a incutere terrore a Villa De Vecchi. Infatti il custode trovò anch’egli la moglie morta in modo violento e ciò lo indusse a togliersi la vita per il troppo dolore. Intorno agli anni ’20

del ‘900 le voci tornarono a girare sulle strane e presunte morti avvenute alla villa, ma nulla fu davvero confermato. Ciò che però rende queste storie paranormali sono i fatti e le apparizioni avvenute negli ultimi anni. Molti curiosi si sono introdotti nell’edificio, raccontando di aver sentito il suono di un pianoforte che aleggiava fra le stanze seguito da numerose e particolari apparizioni molto difficili da definire. La seconda storia che voglio raccontare è quella di “Villa Stuart”. Si tratta di uno dei luoghi più misteriosi e spettrali della nostra amata capitale, situata sulla Via Trionfale. Secondo la leggenda, che risale all’800, Lord Allen ed Emmeline Stuart, acquistarono la villa, desiderosi di trovare una stabile dimora in Italia. Il fatto che ha dato origine alle leggende fu la spiccata propensione della signora ha svolgere ricorrenti sedute spiritiche, evocando quindi spiriti che nel tempo hanno preso dimora stabile alla villa. Il fatto ancor più strano è che presto rimasero entrambi vittime della pazzia. Poco tempo dopo Lord Allen sparì, ma contrariamente a quanto si vociferava, ovvero che se ne fosse andato, luì morì in modo sospetto e Emmeline in seguito alla sua morte, decise di murare il suo corpo in una finta parete in cantina per averlo sempre accanto a sè. Ultima storia, ma non per questo meno importante, è la storia del Castello di Valsini, situata nei pressi di Matera. Legata a questo castello vi è la storia di una donna morta per amore. Lei era la poetessa Isabella Mora, che contrariamente a quanto si pensava tra le gente non si uccise, ma venne brutalmente assassinata per mano dei suoi fratelli Decio, Fabio e Cesare. Il motivo di questo atto terribile fu che quest’ultimi vennero a conoscenza dopo lungo tempo di una una fitta corrispondenza tra lei e Diego Sandoval De Castro, nobile sposato e nemico di famiglia. Secondo la leggenda l’anima della donna vaga ancora tra le stanze del castello, piangendo un amore mai vissuto davvero. Così si conclude questo primo excursus sul mondo del paranormale, seguiranno altre storie nell’appuntamento di venerdì prossimo. Fatemi sapere con un commento e con una stellina se l’articolo vi è piaciuto. Vi mando un grosso abbraccio, augurandovi buon weekend.

Sempre Vostra, Storyteller.

Annunci
Annunci


Categorie:EMPATIA

Tag:, , , ,

7 replies

  1. Buongiorno carissima!!! 😘 Non conoscevo queste leggende, mi affascinano tantissimo le leggende paranormali!!! 😉

    Piace a 1 persona

  2. Anche io non conoscevo! Bravissima

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: