LIBERO PENSIERO: UNA GIORNATA DEDICATA A UNA SPECIE UNICA (25 luglio 2020)

Annunci

Un saluto a tutti cari Lettori e benvenuti ad una nuova lettura del magico mondo di Storyteller’s Eye Word, oggi per la rubrica di LIBERO PENSIERO. In questi giorni sto provando le brezza di scrivere con il telefono, partendo dall’app e devo ammettere che anche se sono su un dispositivo dove tutto in teoria è ridotto, mi trovo abbastanza bene, soprattutto per quanto riguarda la parte di stesura. Ovviamente l’app per molti aspetti è ancora un “work in progress”, ma credo che con i giusti tempi diventerà uno strumento completo e al pari del formato su pc. Ma arriviamo dunque all’argomento dell’articolo, senza indugiare oltre. Parlerò infatti di colui che reputo, da quando ero una bambina, il mio animale preferito, ovvero la giraffa. Essa ha un non so che di molto elegante, il collo lungo, la corporatura fine, lo sguardo un po’ altezzoso, ma allo stesso tempo quelle macchioline disposte su tutto il corpo regalano ai miei occhi un senso di tenerezza. Quando scoprii l’esistenza di una giornata dedicata a loro, decisi di onorarla, non solo nel pensiero e nel ricordo della loro immagine, ma anche scrivendo una breve stesura in merito. Detto ciò credo sia arrivato il momento di procedere e raccontarvi la storia della “Giornata Mondiale delle Giraffe “

Il Word Giraffe Day si festeggia il 21 giugno di ogni anno e la giornata è stata fortemente voluta e creata dalla GCF (Giraffe Conservation Foundation). Lo scopo è sensibilizzare il mondo, nonché creare una raccolta fondi per il nobile fine di radunare il maggior numero di offerte volte alla salvaguardia di uno degli animali più belli della savana africana. La sensibilizzazione è molto importante in questo caso, visto quello che giraffe vivono ogni giorno: nelle proprie zone native gli esemplari sono scesi del 40%. Secondo una stima del GCF, gli esemplari ancora vivi al momento sono soltanto 111.000. Proprio sulla base di questo dato la Twiga (“giraffa” in lingua Swahili), è considerata una specie a rischio di estinzione. Nel 2019, ad esempio, proprio per vivere al meglio questa giornata, è stato fondato un programma dal titolo “Twiga Tracker”. Lo scopo era posizionare dei dispositivi, circa 250, a diversi esemplari, per monitorare i loro spostamenti e lo stato di salute, con la possibilità dunque di intervenire repentinamente in caso di necessità. Il progetto, questo come quello degli anni scorsi, nonché quello di quest’anno, ha prodotto un’ingente quantità di spese, per questa ragione è stato necessario fin dalla nascita di questa giornata, l’uso di raccolte fondi, per reperire le risorse necessarie a finanziarie l’impresa. Ho poi trovato molte interessanti informazioni e curiosità in merito a questo animale straordinario. Tra i tanti aspetti particolari, vi è la sua lingua. Oltre ad esser di un inconsueto color blu scuro, la sua lunghezza si aggira tra i 40 e i 60 centimetri di lunghezza, affinché l’azione di mangiare i ramoscelli più teneri sulle piante, di solito i più in alto, sia semplice. Inoltre pur sapendo che è l’animale più alto al mondo spesso si ignora che l’altezza negli esemplari maschili può raggiungere i 5,7 metri, mentre quella delle femmine un metro in meno. Il suo famoso collo pronunciato può raggiungere da solo i 2,5 metri di lunghezza. Altro aspetto molto interessante la cui scoperta mi ha particolarmente incuriosito è la loro abitudine circa il momento del parto. Quando le femmine di giraffe si sentono pronte a vivere quel momento, tornano al loro luogo d’infanzia, dove esse stesse sono nate. Nella loro mente recepiscono quell’ambiente come famigliare, accogliente e sicuro per i cuccioli. L’azione avviene con la femmina “in piedi”, motivo per cui quando il cucciolo viene alla luce compie una “caduta” di circa un metro, ma senza alcuna conseguenza, visto la dimensione dei cuccioli e la loro agilità a mettersi poco dopo dritti, muovendo da allora i primi passi. Altra curiosità è il fatto che spesso si crede che le giraffe siano animali muti. In realtà emettono sibili, sbuffi e flebili versi, rari e difficilmente udibili. Con queste parole concludo, fatemi sapere se eravate a conoscenza della Giornata Mondiale delle Giraffe e se sapevate già in merito a queste curiosità. Un abbraccio a tutti!

Sempre Vostra, Storyteller.

Annunci
Annunci



Categorie:libero pensiero

Tag:, , , ,

11 replies

  1. Buongiorno, buon sabato! 🥰😘 Bellissimo articolo, grazie mille per la condivisione, le giraffe sono bellissime 😍 non sapevo della giornata mondiale della giraffa, è stata una grande scoperta, grazie mille per le curiosità che ci fai conoscere! 😃👍
    Un forte abbraccio! 🤗💕

    Piace a 1 persona

  2. Aspetto che facciano la giornata mondiale a mio nome.

    Piace a 1 persona

  3. sono gli animali preferiti dalla mia nipotina! brava!

    Piace a 1 persona

  4. Ciao bel post come sempre e dal quale ho scoperto che esiste la Giornata Mondiale della Giraffa, ho sempre da imparare da te. Grazie

    Piace a 1 persona

  5. wünsch ihnen Wölken freiem Himmel Sonntag ,

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: