LIBERO PENSIERO EXTRA: LA PARTE PIÙ VERA. (15 luglio 2020)

Annunci

Un saluto a tutti cari Lettori! Come promesso oggi mi dedico alla rubrica di LIBERO PENSIERO EXTRA, quella che scrivo in base alle mie emozioni e riflessioni quasi “in diretta”, terminando la stesura appena un minuto prima della messa online. E’ forse una piccola follia, considerando il mio modo di fare blogging, con argomentazioni che spesso richiedono studio e dedizione, ma devo ammettere che si tratta di una rubrica che mi ha regalato, fin dal primo post, tante emozioni, suscitando in me spunti e senso di curiosità. In particolare oggi ho deciso, anche sulla base dei vostri commenti, che per me risultano sempre motivo di

riflessione, di parlare di un volto noto del giornalismo e dell’editoria, a mio modesto parere, recondito e originale, ovvero del grande Roberto Gervaso. Come scrissi nell’articolo uscito appena due giorni fa, il 13 luglio, è venuto a mancare il 2 giugno di quest’anno. Ovviamente non farò un elogio della sua vita, nè tanto meno ne tratterò la biografia, cosa di cui ho ampiamente parlato nel post di lunedì, che vi invito a leggere, qualora non

lo aveste ancora fatto. Voglio piuttosto parlare dei suoi aforismi e citazioni, una sorta di portale per accedere alla sua anima e al suo modo di pensare. Come sempre incuriosita, vista la mia conoscenza per le sue opere editoriali, ma meno dei suoi aforismi, ho iniziato a cercare in internet informazioni in merito, finché non sono riuscita a ricostruire una minima analisi letteraria del personaggio. Il primo aspetto che salta all’occhio è un profondo senso di pessimismo, a mio avviso quasi angosciante, quasi alla ricerca del negativo in ogni aspetto apparentemente piacevole della vita. E’ probabile che lui lo vedrebbe come descrizione di una verità oggettiva, ma da grande

sognatrice quale sono l’impressione è quella. Ma ad una lettura più attenta, si evince un senso di conoscenza della vita, matura e scalfita empiricamente, come se il suo pessimismo fosse in realtà un profondo senso di accettazione e rassegnazione, sentimenti che da sempre vengono in seguito alle grandi esperienze della vita. Lascio tra le righe del post alcune esempi di questo modo di intendere la vita e la società stessa, anche se tanti altri, cercano online si possono trovare, anche in merito ad altre tematiche, forse maggiormente più “crudi” e sfrontati di questi che ho citato. Si tratta ovviamente di un mio pensiero, condivisibile o meno, che spero possa diventare, come in altri articoli pubblicati in precedenza, argomento di dibattito attraverso i commenti. Con queste parole vi saluto, un forte abbraccio!

Sempre Vostra, Storyteller.

Annunci
Annunci


Categorie:LB EXTRA

Tag:, , , , ,

2 replies

  1. Il pessimismo traspare, in effetti, però sembra quasi che lui voglia trovarne un rimedio…

    Piace a 1 persona

  2. Grazie! Molto intetessante

    "Mi piace"

Rispondi a Nonna Pitilla Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: